Livorno-Brescia, ESCLUSIVO/ Fernando Orsi: “Spinelli ha grande stima di Novellino, se no non l’avrebbe aspettato tanto”

Fernando Orsi

Il Livorno di Walter Novellino è oggi chiamato a una sfida da dentro o fuori. Non si può più sbagliare e stasera al Picchi bisogna raccogliere tre punti importanti per la morale e per la classifica. A rischiare è, come spesso accade in queste situazioni, il tecnico che in caso di risultato negativo potrebbe essere anche esonerato.

Ci ha raccontato la piazza, in ESCLUSIVA per SerieBnews.com, Fernando Orsi che l’ha vissuta da protagonista.

Stasera si gioca una partita delicata per entrambe le squadre, come la vede?
“La situazione è delicata per tutti gli allenatori. Calori arriva lì dove Scienza aveva fatto molto bene all’inizio. Poi le cose sono andate male e al ragazzo non è stato dato il tempo di crescere. Il campionato di Serie B è difficilissimo e Scienza l’ha affrontato anche con tanti problemi di formazione, non meritava l’esonero ma queste sono scelte della società. Dall’altra parte un Livorno che deve assolutamente cercare di riprendersi. Lo auguro a Spinelli a cui sono affezionatissimo e che lo merita”.

Quali sono i mali del Livorno?
“In attacco si era puntato tutto su Paulinho, che finora non è riuscito a ripetere quello fatto a Sorrento. La piazza è rumorosa perchè vuole tornare subito in alto, ma purtroppo mi aspetto un campionato anonimo”.

Spinelli è un presidente pronto a cambiare spesso guida tecnica, parlano i numeri. Cosa succede se stasera Novellino perde?
“Spero proprio che non succeda questo stasera. Ma se dovesse andare così allora qualcosa potrebbe cambiare sulla panchina del Livorno. Penso che Spinelli nutra molto rispetto per Novellino, anche perchè un altro tecnico lo avrebbe già cacciato. Spinelli conosce bene il calcio ed è a conoscenza del fatto che questo tecnico può dare molto al suo Livorno. Novellino è una garanzia”.

Cosa potrebbe portare un nuovo tecnico?
“E’ normale che all’inizio ci possa essere una scossa con un nuovo tecnico. Ma penso che le colpe non siano del tecnico, spesso però si paga per i risultati. Certo questo Livorno è stato anche sfortunato, vedi le squalifiche e gli infortuni. E’ proprio vero che quando le cose non girano in un campionato poi tutto va male”.

Cosa si può fare sul mercato?
“Davanti vedo che Dionisi e Paulinho stanno stentando. Il primo è stato vittima di molti problemi fisici, mentre il secondo non riesce a fare gol. Il brasiliano è un ottimo giocatore e bisogna dargli tempo. Serve però un giocatore in grado di risolvere le partite e che possa buttarla dentro, anche per vincere 1-0. Dietro? Potrebbe servire qualcosa anche lì”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta