Reggina, ESCLUSIVO/ Breda trema, Foti ha un tris di nomi

 

“Breda non si tocca”. Parole e musica di Lillo Foti, due settimane fa. La Reggina però stenta ad uscire dalla crisi, ed il massimo dirigente deve decidere se vuole vivacchiare, monetizzando poi a gennaio con qualche cessione, oppure provare ad andare in Serie A. per attuare la seconda ipotesi, serve un allenatore. È in corso un vertice tra lo stesso Foti, il direttore sportivo Giacchetta e l’attuale reggente della panchina amaranto, Roberto Breda. L’intenzione è quella di dargli il benservito, ma bisogna capire se anche stavolta Giacchetta riuscirà a proteggere il fidato amico.

Tre le alternative: sempre attuabile una chiamata per Franco Lerda, nonostante il contatto andato a vuoto del post Verona-Reggina; improbabile che si punti su Alessandro Calori, che rimane una terza scelta; ma il nome che accenderebbe la piazza è quello di Gigi De Canio, lasciatosi non benissimo con la dirigenza dopo l’entusiasmante salvezza del 2003 in Serie A. l’ex tecnico del Lecce è il favorito per subentrare a Breda, qualora si optasse finalmente per l’esonero.

Paolo Ficara

Notizie Correlate

Commenta