Calciomercato Padova, ESCLUSIVO/ Rino Foschi: “Del Piero? Solo una battuta. A gennaio faremo qualcosa sul mercato”

Rino Foschi

Il Padova è una delle squadre più attive sul calciomercato, pronta ad agire già da gennaio. Qualcosa verrà fatto nel reparto difensivo e inoltre si monitorano le situazioni di Raimondi e Mbakogu.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com Rino Foschi, che ha commentato con noi i futuri movimenti di calciomercato del Padova.

Direttore, ci rilascia qualche sensazione su Mbakogu e Raimondi?
“Sono due giocatori che avevamo prestato in Serie C alla Juve Stabia. All’inizio dell’anno avevano chiesto la possibilità di rimanere un altro anno lì e siamo stati felici di accontentarli. Ora hanno iniziato molto bene. Soprattutto Mbakogu che sembra essersi calato alla grande in questa realtà”.

Tornano a Padova a giugno?
“Li abbiamo ceduti in prestito con diritto di riscatto a favore della Juve Stabia, ma abbiamo un contro-riscatto da esercitare. Vedremo come si evolvono le cose e se li riporteremo a casa”.

Qual è la situazione di Osuji? Una partenza difficile, ma il giocatore ha ottime qualità.
“A centrocampo abbiamo un grande numero di giocatori. Bovo, Cuffa, Marcolini, Milanetto e Italiano sono giocatori di livello. Osuji è un giovane di buone caratteristiche, un mediano abile ad agire come mezzala. A poco a poco Dal Canto lo sta inserendo nella squadra. Lo deteniamo in comproprietà con il Milan e strada facendo sono sicuro che farà bene”.

Qual è il reparto in cui dovete intervenire con più fretta?
“Non mi piace fare discorsi di reparto o di singoli anche perchè c’è una squadra che sta lavorando. Non mi piace parlare di mercato e non è nel mio stile. Faremo qualcosa a gennaio e sistemeremo la squadra. Sicuramente prendiamo troppi goal e dobbiamo fare qualcosa in difesa, ma lasciamo lavorare la squadra con calma”.

Del Piero?
“(Ride ndr) Quella è stata solo una battuta del Presidente. Del Piero chiuderà alla Juventus, è una bandiera come Baresi. Certo se poi le strade si divideranno con i bianconeri per lui ci sarà un’esperienza di livello in campionati emergenti come quello americano. Secondo me chiuderà a Torino per poi continuare lì anche da dirigente”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta