Reggina, ESCLUSIVO/ Piero Sandulli:”La Procura di Napoli ha confermato il rigore della Giustizia Sportiva”

Prof. Piero Sandulli

La giustizia ordinaria ha usato lo stesso rigore di quella sportiva. Si potrebbe riassumere così il pensiero del professore Piero Sandulli, che nel 2006 ha presieduto la Corte Federale, infliggendo la retrocessione alla Juventus, le penalizzazioni a Fiorentina, Lazio e Milan, nonché quella particolarmente afflittiva per la Reggina, unico di questi club a militare oggi in Serie B. Sandulli intervistato in ESCLUSIVA dalla redazione di SerieBnews.com, ha fornito la sua versione sulla sentenza emessa a Napoli dal giudice Casoria, con particolare riferimento al presidente della Reggina, Lillo Foti:” La procura di Napoli ha usato la stessa mano, quindi non più pesante, rispetto a noi, nonostante l’ordinamento sportivo sia diverso – afferma Sandulli a SerieBnews – Sono state individuate delle responsabilità, bisognerà leggere la motivazione. Sarà interessante capire in quale misura e per quale motivo sono state prese queste decisioni. Non mi attendo alcun particolare curioso, come ogni giurista sono semplicemente interessato alle motivazioni, altrimenti sarebbe come prendere un libro “giallo” e leggerne direttamente solo il finale.
Foti non potrà nemmeno entrare allo stadio?” Questa è una normativa interna, precisamente l’articolo 22 bis delle NOIF, che sanziona chi è condannato per frode sportiva anche in via non definitiva. Dal punto di vista squisitamente giuridico, lascia qualche perplessità – osserva Sandulli – Sappiamo che esiste una presunzione di innocenza, fin quando non si passa in giudicato. Tale norma fa parte dell’ordinamento sportivo interno, quando ci si affilia si assumono pure questi rischi.
Cosa ha pensato alla lettura della sentenza?” In realtà l’ho appresa stamattina, in radio. Mi è sembrata una conferma di quanto già valutato, a suo tempo, dalla giustizia sportiva

di Paolo Ficara

Notizie Correlate

Commenta