Brescia, Salamon il Jolly di Scienza buono per tutto. Milan, Napoli e Sporting Lisbona su di lui

Bartosz Salamon

Un jolly inaspettato alla corte di Scienza. Che Bartosz Salamon fosse un giocatore così duttile forse non se lo aspettava neanche lo stesso tecnico dei lombardi. La stellina dell’Under 21 polacca stupisce sempre di più e continua a bruciare le tappe mettendosi in mostra in un campionato che lo sta sempre di più consacrando come una delle rivelazioni del torneo cadetto. Salamon stupisce per la facilità con la quale riesce a calarsi nel ruolo che ogni volta Scienza gli chiede di interpretare. Anche nel match contro la Sampdoria l’ex ragazzino del Lech Poznań, da centrocampista centrale davanti alla difesa è scalato in difesa con l’usicta di Magli confermandosi uno dei migliori della sua squadra, specie in un secondo tempo dominato dalla banda di Gianlcua Atzori. Il centrocampista polacco per le sue doti e la sua abnegazione aveva già stupito nelle giovanili del Lech, biglietto da visita che lo ha poi portato alla corte del Brescia fino a diventare perno fondamentale delle rondinelle in questa stagione. Dai tempi di Foggia, alla corte di Zeman, ad oggi il giovanotto è cresciuto in maniera esponenziale. Su di lui ci sono già attenzioni importanti, Milan e Napoli lo seguono con particolare attenzione in Italia ma anche in europa non sembrano mancare gli estimatori, Sporting Lisbona su tutti. Da scommessa a certezza per Salamon sarà il campo a dire se il presidente Corioni ha visto giusto quando in estate l’ha voluto fortemente in prima squadra.

di R.A.

Notizie Correlate

Commenta