Coppa Italia Serie B Sampdoria, Atzori:”Occhio all’Empoli non sarà facile”


Vigilia di Coppa Italia in casa doriana, Gianluca Atzori prepara con cura la sfida di alto profilo contro l’Empoli, avversaria diretta in anche in campionato, il tecnico parla di mercato e di campionato ma l’attenzione è tutta per la sfida contro gli uomini di Aglietti:”Qualcosa di diverso rispetto a domenica ci sarà: dagli uomini a qualche movimento in fase di possesso palla”. Tra gli argomenti del giorno il caso Romero, nuovo portiere blucerchiato:”Romero lo devo conoscere, al momento è sotto visite mediche ed è prematuro parlarne. Parlerò appena possibile con lui e faremo il punto della situazione sulle sue condizioni fisiche. Ora però pensiamo solo e soltanto e all’Empoli”. Gianluca Atzori non ha altro in mente e guarda con attenzione a questa sfida anche se l’attenzione principale dei media è alla prima di campionato contro un’altra big, il Padova:”Credo che quello di domani sia sicuramente un test più veritiero dell’Alessandria. Loro fanno parte delle squadre che non lo dicono ma sotto sotto sognano in grande, conosco le loro ambizioni. Per quel che ci riguarda faremo la nostra partita perché il nostro obiettivo è quello di passare il turno, per parlare di campionato c’è tempo”. Sull’Empoli invece Atzori pensa:”Più o meno sono gli stessi dell’anno scorso. Hanno disputato un buon campionato, dopo la mia Reggina erano la squadra più giovane e in casa loro hanno sempre fatto bene. È una buona squadra: Saponara l’ho avuto a Ravenna, Coralli è reduce da un’ottima stagione, Valdifiori e Moro sono centrocampisti che han fatto la Serie A, Stovini e Mori sono ottimi centrali. In più possono contare su Tavano e Buscè, due che conosco bene per averci giocato insieme proprio a Empoli”. Atzori poi si sofferma sul fatto che è soddisfatto di quello che ha, ma il mercato….:”Sono contento di questa rosa perché con questo gruppo possiamo raggiungere l’obiettivo di vincere il campionato. La società è sempre attenta a qualsiasi possibilità a patto che migliori la qualità che è già buona di per sé, altrimenti ce ne stiamo così. Oggi un aspetto importante è dare sempre qualcosa di più di partita in partita: quella con l’Empoli sarà per molti l’occasione di farsi vedere e giocarsi una maglia da titolare per la prima di campionato”.

Notizie Correlate

Commenta