Calciomercato Torino, il Benfica non molla Ogbonna. L’agente conferma, Ventura vuole chiudere in fretta


Giampiero Ventura dice basta alle voci di mercato. Certo difficile non parlare di due cardini come Bianchi e Ogbonna, mentre quella dell’attaccante è una questione da gestire con più calma, diversamente si può fare per Angelo Ogbonna. Le sirene di mercato continuano a risuonare con forte pressione. Ogbonna è cresciuto nel Toro ma ora è arrivato il momento di cambiare aria. Dopo l’offerta del Napoli a gennaio e il corteggiamento di alcune squadre inglesi che l’hanno seguito anche di recente. Il club internazioanle più avanti di tutti però sembra essere il Benfica, due settimane fa è stata formulata ua prima offerta al presidente Urbano Cairo, 12 milioni di euro bonus compresi, ma il numero uno granata non ha preso in considerazione la questione. Per lui Ogbonna almeno i 16 milioni di euro cash. Una cifra che ha frenato la avance dei portoghesi ma che frenerebbero quelle di molti. Specia dei club italiani, Juventus e Roma su tutti:”Rui Costa mi ha chiamato dal Benfica perché aveva ricevuto delle buone referenze su Ogbonna – ha dichiarato l’agente del giocatore, Giovanni Branchini, al quotidiano A Bola -, ma diversi club italiani lo stanno seguendo. Juve e Roma sono possibilità concrete”.

I bianconeri avevano fatto un sondaggio, ma la strada è difficile da percorrere per l’alta valutazione e l’impatto ambientale, mentre la Roma continua a monitorare la situazione ed aspetta che eventualmente il prezzo cali per potersi lanciare con forza. Più defilato è il Milan, che ha puntato gli occhi sul ragazzo nato a Cassino da genitori nigeriani, ma lo valuta più come un obiettivo per il 2012. «Potrebbero esserci novità nei prossimi 10 giorni», ricorda il procuratore di Ogbonna. Una prospettiva che allarma i tifosi granata ed incuriosisce Cairo: se lo cede alla cifra che vuole realizza l’affare della vita, altrimenti potrà convincere i tifosi scettici ripartendo con un pilastro in più per il Toro.

Notizie Correlate

Commenta