Calciomercato Brescia, l’imperativo è vendere

In casa Brescia l’imperativo imposto dal Presidente Corioni è vendere.  Le situazioni più spinose sono quelle di Diamanti e Caracciolo. I due hanno ingaggi proibitivi per la serie B e vanno venduti. Corioni, che è in trattativa con il Bologna per la cessione di entrambi i giocatori, vorrebbe cedere solo la metà di Diamanti: le rondinelle vogliono 9 milioni per l’Airone e Diamanti, il Bolgona è fermo a 4 per Caracciolo. Se il Bologna sale a 5 e valuta 2 la metà di Diamanti a 7 milioni l’affare si chiude. Corteggiatissimi e destinati a partire anche Hetemaj, Kone, Arcari e Berardi. In entrati restano in piedi le ipotesi Savio Nsereko, per lui sarebbe un ritorno, e Carlo Luisi.

Notizie Correlate

Commenta