Chi è Mattia Sangalli, mediano vecchia scuola dal cuore nerazzurro

Chi è Mattia Sangalli, centrocampista classe 2002 in forza all’Inter Primavera e del quale si possono già apprezzare le doti tecniche e caratteriali.

Mattia Sangalli
(Mattia Sangalli via Instagram)

Classico “numero 4” del centrocampo nerazzurro, Mattia Sangalli è uno degli elementi più in mostra dell’Inter Primavera. Nato a Milano il 27 febbraio del 2002, dopo aver fatto molto bene nei campionati Under 17 ed Under 18, sta confermando di avere importanti doti anche nel campionato Primavera sotto la guida di mister Armando Madonna.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, scambio col Brescia | Males coinvolto

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, rescissione decisa per l’ex Roma | Il motivo è clamoroso

Appartenente alla stessa nidiata di Sebastiano EspositoMattia Sangalli è un classico centrocampista di cuore e qualità. Riesce infatti ad abbinare le sue importanti doti tecniche ad una grinta fuori dal comune per la sua età. Un playmaker d’altri tempi, capace di mandare in porta i compagni di squadra con lanci precisi e verticalizzazioni millimetriche.

Mattia Sangalli
(Mattia Sangalli via Instagram)

Chi è Mattia Sangalli, talentuoso regista dell’Inter

Doti tecniche ma anche caratteriali, dicevamo. Infatti è stato anche capitano in nerazzurro, ma al di là della fascia sul braccio (in Primavera è del portiere Stankovic) Sangalli è un leader silenzioso come ha già dimostrato nelle precedenti stagioni sotto la guida di mister Andrea Zanchetta.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Alessandria, ESCLUSIVO | Longo può ‘riabbracciare’ Friedenlieb

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Cosenza, idea in difesa | Innesto dalla Serie A

Tatticamente si colloca davanti alla difesa, preferibilmente in un centrocampo a tre con due mezzali ai suoi lati. Un mediano purosangue (rigorosamente nerazzurro) che non disdegna qualche sortita offensiva e qualche tentativo verso la porta che in alcune occasioni si sono trasformati in gol da cineteca. La speranza è che dalla prossima stagione possa trovare spazio anche tra i grandi per vestire la maglia della squadra di cui è tifoso da sempre.