Piero Braglia

Piero Braglia è amareggiato dopo la sconfitta contro il Cittadella di ieri al Tombolato. Una caduta che ha fatto il paio con la pesante scoppola di Empoli nel turno infrasettimanale per 5-0. Il mister delle vespe, però, ci tiene a difendere l’operato dei suoi ragazzi e dichiara:

“Dispiace sempre perdere, dovevamo fare attenzione ai primi minuti perché poi saremo riusciti a gestire la gara come avevamo fatto nella prima parte. Il nostro è un discreto campionato ma il girone di ritorno è stato più complicato complice l’infortunio di Mbakogu che è l’unico attaccante che riesce a dare profondità alla squadra ed a permetterci di respirare, in pratica di fare la differenza. Noi siamo una squadra che deve sempre giocare con attenzione, non appena caliamo questo aspetto diventiamo vulnerabili. Devono starci vicini anche perché nei momenti di difficoltà è facile spararci addosso. Certo ad Empoli è stata una debacle ma si deve restare uniti per cercare la salvezza anche perché è sempre stato solo quello il nostro obiettivo, i processi eventualmente si faranno a fine campionato ma ora bisogna raggiungere tutti assieme la permanenza nel campionato di B”.