Alfredo Aglietti (Getty Images)

Il posticipo della 37a giornata è un big match che promette spettacolo. Il Livorno, col morale a mille per aver riconquistato il secondo posto e aver addirittura avvicinato il Sassuolo, affronta il Novara, che ormai da gennaio macina risultati (nell’ultimo mese, 6 vittorie consecutive con 20 gol realizzati) che l’hanno portato dalla zona retrocessione al quinto posto.

LIVORNO: Dopo la domenica di commozione nel ricordo di Piermario Morosini, il Livorno è tornato a pensare al campo e a come affrontare la squadra più in forma del campionato. Non ci sarà Gentsoglou, squalificato, e lo sostituirà Duncan. Lambrughi potrebbe giocare dall’inizio al posto di Gemiti.

NOVARA: Aglietti potrebbe recuperare Colombo, che tornerebbe ad occupare la fascia destra, con Perticone che si risposterebbe al centro della difesa insieme a Lisuzzo (Ludi ancora ko). A centrocampo potrebbe essere concesso un turno di riposo a Fernandes, sostituito da Marianini.

Probabili formazioni:
Livorno (3-4-1-2): Mazzoni; Bernardini, Emerson, Decarli; Schiattarella, Luci, Duncan, Lambrughi; Belingheri; Dionisi, Paulinho. All.: Nicola.
Novara (4-3-3): Bardi; Colombo, Perticone, Lisuzzo, Crescenzi; Marianini, Buzzegoli, Pesce; Gonzalez, Seferovic, Lazzari. All.: Aglietti.