Andrea Mandorlini (Getty Images)

Il Verona ha pagato a caro prezzo il pareggio di venerdì col Cesena: in un colpo solo ha perso il secondo posto e ha visto l’Empoli ‘salvare’ i playoff. Vincere adesso è un obbligo, sperando anche in qualche aiuto dagli altri campi. Terzo derby veneto consecutivo per il Cittadella, che grazie ai 4 punti raccolti negli altri due si è risollevato dalla zona playout, che però dista solo 2 lunghezze.

VERONA: Mandorlini non recupera Agostini, Laner, Moras e Rivas e quindi confermerà almeno gran parte della formazione che ha affrontato il Cesena. Qualche chance per una maglia da titolare per Martinho, in ripresa, al posto di Nielsen. Da valutare Cacia: pronto Ferrari.

CITTADELLA: Foscarini ha ancora tutti a disposizione a parte Dumitru e Gorini, anche se Busellato è uscito prima del tempo per un problema fisico contro il Padova: dal 1′ potrebbe quindi giocare Vitofrancesco. Giannetti è favorito su Di Carmine al centro dell’attacco.

Probabili formazioni:
Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Maietta, Ceccarelli, Albertazzi; Martinho, Jorginho, Hallfredsson; Gomez, Ferrari, Sgrigna. All.: Mandorlini.
Cittadella (4-3-3): Cordaz; Ciancio, Gasparetto, Pellizzer, Biraghi; Vitofrancesco, Baselli, Schiavon; Di Roberto, Giannetti, Di Nardo. All.: Foscarini.