Vincenzo Torrente (getty images)

 

Il tecnico del Bari Vincenzo Torrente carica i suoi in vista del match contro il Lanciano: ”Dobbiamo subito ripartire, ma dovremo fare anche molta attenzione perchè il Lanciano non è quello dell’andata. E’ cresciuto come squadra e a gennaio si è riformato con l’inserimento di un paio di elementi funzionali al proprio gioco. Una partita non facile visto il Lanciano attuale, ma dobbiamo cercare di farla nostra per superarlo in classifica. Dopo Reggio Calabria non possiamo permetterci di sbagliare anche questo secondo scontro diretto. Purtroppo non riusciamo a mantenere la giusta carica per più di un mese. Lo dicono i numeri. Dobbiamo migliorare mentalmente anche se le partite che ci sono capitate nell’ultimo periodo l’abbiamo affrontate bene facendo risultato. Speriamo di riuscirci anche col Lanciano. Dopo il Lanciano avremo al San Nicola lo Spezia e infine il Cesena. Ma c’è anche la partita di martedì prossimo a Modena che può valere doppio. Dipende dal risultato di Ascoli. E’ tutto ancora da decidere. A che quota ci si salva? Non meno di cinquanta. Dovremo cercare di fare sui dieci, undici punti. Ma si deciderà tutto nelle ultime giornate, come sempre. La nostra sconfitta con la Reggina ha alzato la media-salvezza. Sicuramente ci giocheremo il campionato in casa ma fuori dobbiamo cercare di fare risultato dappertutto”.

Marco Orrù