Maurizio Braghin

La salvezza resta una missione difficilissima per la Pro Vercelli ma la vittoria di Padova, unita alla sconfitta della Reggina, ha ridotto a 7 punti la distanza dai playout. Per gli uomini di Braghin è il momento di non mollare, a cominciare dalla sfida col Brescia, imbattuto da quattro partite dopo il lungo periodo di crisi e fresco di aggancio al sesto posto.

PRO VERCELLI: La lista degli assenti rimane lunga per Braghin: tra gli altri, gli infortunati Vinci e Abbate e lo squalificato Grossi. Il tecnico recupera però Filkor e Scavone. Il dubbio maggiore è Erpen, che contro il Padova ha dovuto lasciare il campo dopo aver segnato il gol decisivo.

BRESCIA: Rispetto alle ultime uscite Calori ha perso Sodinha, bloccato da un problema muscolare. Per mancanza di trequartisti (Saba è fuori da tempo), il tecnico potrebbe quindi abbandonare l’albero di Natale e tornare al 4-3-1-2 con Andrea Caracciolo in coppia con Corvia.

Probabili formazioni:
Pro Vercelli (4-4-2): Valentini; Modolo, Borghese, Ranellucci, Scaglia; Filkor, Genevier, Appelt Pires, Cristiano; Eusepi, Ragatzu. All.: Braghin.
Brescia (4-3-1-2): Arcari; Zambelli, De Maio, Caldirola, Daprelà; Lasik, Budel, Rossi; Scaglia; And. Caracciolo, Corvia. All.: Calori.