Bari, Lamanna: “La penalizzazione ci impone di partire forte”

Eugenio Lamanna

In un Bari sempre più giovane, Eugenio Lamanna è stato una delle conferme più importanti. Il portiere dei galletti compie oggi 23 anni, un compleanno che invita a riflettere sugli obiettivi: “Si può e si deve crescere sempre – si legge sul ‘Corriere dello Sport’ -. Se non hai obiettivi, meglio cambiare mestiere. Almeno io la penso così”. Intanto il primo regalo Lamanna se l’è fatto da solo, parando due rigori due giorni fa nell’amichevole contro la Virtus Lanciano: “Per un portiere è più facile esaltarsi ai rigori. Ne battono cinque di fila, se è la serata giusta ci scappa la prodezza. Spero di ripetermi in campionato: l’anno scorso ne ho parato solo uno, contro la Sampdoria, ma abbiamo perso 2-0”. Tutto il precampionato, comunque, ha evidenziato una buona solidità difensiva per la squadra di Torrente: “Certo, la fase difensiva funziona bene. Anche a Lanciano non abbiamo corso rischi. In un certo senso siamo avvantaggiati perché Torrente può contare su Dos Santos, Ceppitelli, Borghese e il sottoscritto che formavano l’asse portante della scorsa stagione. Ora si è aggiunto anche Defendi che si sta adattando nel migliore dei modi al ruolo di esterno basso. La pesante penalizzazione ci impone di partire subito al massimo”.

Notizie Correlate

Commenta