Virtus Lanciano-Bari, i pugliesi la spuntano ai rigori

Vincenzo Torrente

E’ andato al Bari il primo “Memorial Guglielmo Maio”, giocato contro la Virtus Lanciano allo stadio ‘Guido Biondi’. I pugliesi l’hanno spuntata ai calci di rigore, dopo che i 90′ si erano chiusi col punteggio fermo sullo 0-0. Decisivo il portiere Lamanna, che ha parato i tiri dal dischetto di Volpe e Paghera. Ecco il tabellino:

Lanciano (4-3-3): Aridità (56′ Amabile); Vastola (46′ Almici), Aquilanti, Amenta, Mammarella; Minotti (46′ Pepe), D’Aversa (46′ Paghera), Volpe; Turchi (70′ Marceta), Testardi (56′ Zeytulaev), Di Cecco (64′ Hottor). A disp.: Crosta, Rosania, Mastropietro, Viscontini. All.: Gautieri.
Bari (4-3-3): Lamanna; Ceppitelli, Borghese (54′ Altobello), Dos Santos, Defendi; Sabelli (60′ Ristovski), Sciaudone (54′ Rivaldo), Romizi; Galano, Caputo (70′ Grandolfo), Albadoro (60′ Ghezzal). A disp.: Pena, Partipico. All.: Torrente.
Sequenza dei rigori: Volpe (L, parato), Bellomo (B, gol), Mammarella (L, gol), Rivaldo (B, gol), Paghera (L, parato), Ghezzal (B, gol), Pepe (L, gol), Dos Santos (B, gol).

Notizie Correlate

Commenta