Spezia, Pichlmann: “Vengo da due playoff persi, ora voglio la A!”

Anche se guardando il mercato dello Spezia è difficile credere che la società non pensi alla Serie A, dirigenti e tecnico hanno sempre sottolineato l’importanza di non dimenticare di essere una neopromossa. Tra i calciatori, però, c’è chi non si nasconde; Thomas Pichlmann ha spiegato il suo obiettivo a ‘cittadellaspezia.com’: “Io sono un giocatore sopra i 30 anni ma ho ancora moltissima fame e d’altra parte vengo da due playoff persi in Serie B. Il mio sogno è di raggiungere la Serie A con una squadra. Per fare tutto questo ci vuole l’impegno di ogni giorno, che tu sia titolare o in panchina, si può andare solo al 100%. Il direttore Ricci ha fatto una squadra in cui si respira tanta voglia di arrivare, direi che c’è una mentalità ottima e nel gruppo si respira una buona aria. Penso che Verona e La Spezia siano paragonabili quanto a calore del pubblico. Entrambe, con le proprie caratteristiche, hanno squadre e tifoserie che vogliono vincere sempre e questa è la prima cosa di cui ho tenuto conto. Il mio impegno sarà per fare il meglio possibile per la squadra e per la città”. Tra i reparti migliori c’è sicuramente l’attacco, in cui Pichlmann ritroverà Sansovini: “Io e Marco siamo stati compagni a Grosseto, abbiamo raggiunto i playoff quell’anno e ci siamo trovati molto bene assieme. Poi tutti e due siamo andati in società importanti come Pescara e Verona e oggi ci ritroviamo qua di nuovo a cercare altri successi. Personalmente sono molto contento di poter di nuovo giocare con lui: insieme a Davide (Di Gennaro, ndr) possiamo creare un attacco molto forte”.

Notizie Correlate

Commenta