Grosseto, chi ben comincia è a metà dell’opera!

Lo slogan di questo ritiro potrebbe essere “pochi ma buoni”. A cominciare dai tifosi circa una ventina i cosiddetti sempre presenti di ogni occasione che hanno il grifone tatuato nel cuore. Anche se siamo a più di mille metri (Andalo-Fai della Paganella – TN ) il caldo si fa sentire. Calda come l’atmosfera che si respira nel ritiro del Grosseto, dovuta alla questione del calcio scommesse.

Molti tifosi hanno paura di una retrocessione, altri sono convinti che il Presidente Piero Camilli riesca a sistemare la questione nel giro di poco tempo poiché non ha commesso illeciti di nessun genere ,cominciando così il sesto anno di serie B. “Spero che il “Comandante” riesca a vincere questa battaglia!” –esclama una tifosa grossetana. La partita Bologna – Grosseto vinta dai torelli 2 a 0, ha messo in evidenzia un buon grifone pieno di stimoli e con già un buon gioco, facendo dimenticare per 90 minuti le vicende dei vari Carobbio, Joelson e co. . Ai tifosi hanno impressionato in particolar modo i nuovi acquisti Antonazzo e Obodo, mentre gli altri Padella,Crimi ( già in forma campionato) , il nuovo capitano Olivi e Sforzini hanno confermato di essere dei grandi calciatori. Sugli spalti del campo sportivo di Andalo una buona cornice di pubblico : molti i tifosi del Bologna presenti che si sono complimentati con i biancorossi per la vittoria della partita.

Per quanto riguarda il calciomercato i supporter grossetani si aspettano ancora qualche movimento soprattutto davanti. Una punta veloce che giri intorno a Sforzini, un calciatore che riesca ad impressionare i tifosi a suon di reti. Altri sperano che Sforzini non vada via , poiché potrebbe fare e dare ancora tanto al Grosseto.

Ludovica Virgili

Notizie Correlate

Commenta