Milan, ecco la verità sul mal di pancia di Cassano

Che Cassano non fosse particolarmente entusiasta di ricominciare un nuovo anno calcistico con la maglia del Milan era risultato evidente nel momento in cui il talento di Bari Vecchia era sceso dalla sua auto nel suo primo giorno di ritiro a Milanello. Il suo desiderio era ed è uno solo: tornare alla Samp. All’infelicità di Cassano però, secondo quanto riportato da sportmediaset.it, si aggiunge anche un altro motivo: la scarsa attenzione e la scarsa riconoscenza che gli avrebbe riservato la società. Fantantonio infatti, il cui contratto scade nel 2014, si sarebbe aspettato quantomeno dopo gli Europei un prolungamento con relativo ritocco dell’ingaggio (che ora si aggira sui 2 milioni e 800mila euro più bonus), considerati anche gli stipendi di alcuni suoi compagni. Invece da via Turati nulla. Ora la strategia è chiara: congiuntamente con il suo agente Beppe Bozzo, Cassano ha scelto la via della prudenza: giocare un altro anno con il Milan per poi chiedere di essere ceduto nell’estate prossima alla Samp. Garrone è favorevole e da ambo le parti sono partiti già i contatti.

Notizie Correlate

Commenta