Calciomercato Grosseto, Minguzzi: “Su di noi c’è tanto sciacallaggio. E su Sforzini…”

Vincenzo Minguzzi

A Radio Sportiva è intervenuto il ds del Grosseto Vincenzo Minguzzi che ha rilasciato importanti dichiarazioni riguardanti lo spinoso problema del calcioscommesse, che coinvolge la società toscana, e sul mercato, con la situazione di Ferdinando Sforzini in primis. Sullo scandalo delle combine Minguzzi ha detto: “Il lavoro sul mercato sarà molto, molto, molto difficile. Molti scrivono di cose che non conoscono, lasciandosi andare a sentenze che ancora non sono scritte e che a nostro giudizio saranno tutte quante positive perché sappiamo di essere nel giusto e di non aver fatto nulla. Però chiaramente tutto questo tam tam, queste chiacchiere su deferimenti in arrivo, probabili, sicuri: addirittura leggevo ieri mattina qualche giornale che ci dava sullo stesso piiano di altre società che sono più in difficoltà di noi, anche se non lo auguro a nessuno visto come stiamo vivendo quest´estate ed il nostro lavoro. Se ci fosse meno sciacallaggio si sarebbe potuto lavorare meglio però, chiediamo perciò un sacrificio a Moriero di lavorare con la squadra non completa perché vogliamo operare bene sul mercato per ciò dovremo aspettare per forza qualche giorno”.

E sul mercato: “Per Sforzini c´è stato un contatto col Verona: la proposta però è lontana dal valore del giocatore che con Sau, Insigne, Immobile e Sansone che si sono sistemati in A. Resta in B l´unico bomber vero, che ha fatto 30 gol in due anni e mezzo. È un giocatroe per noi fondamentale e chi lo vuole deve presentare un´offerta che soddisfi le richieste del Grosseto che comunque dovrà partire da -6 e quindi dovrà avere una squadra competitiva. Dobbiamo migliorare ovunque, siamo corti come difensori. Ma soprattutto nella zona dei giocatori che appoggino la prima punta. Bellazzini è un mio pallino ho cercato di portarlo a Pisa lo scorso anno, ma il ds Marchetti del Cittadella fa giustamente gli interessi della società ed ha fatto una richiesta molto alta quindi per ora è tutto in stand by”.

Notizie Correlate

Commenta