Calciomercato Cittadella, ESCLUSIVO / Foscarini: “Bjelanovic è la punta che cerchiamo”

La nuova stagione è alle porte e i nuovi propositi per il Cittadella e per il suo allenatore, Claudio Foscarini, sono sempre quelli di riconfermarsi nel campionato cadetto con entusiasmo e sogni di gloria: magari con un Bjelanovic in più.

Ed è proprio riguardo il possibile approdo in Veneto dell’attaccante del Verona che abbiamo raggiunto Foscarini in ESCLUSIVA. Ecco le sue parole per seriebnews.com:

Buonasera mister: allora, indiscrezioni di mercato parlano di un Bjelanovic vicino al Cittadella. Lei cosa potrebbe dirci al riguardo?
Beh, è uno dei nomi che si fanno in questi giorni. Noi cerchiamo un punto di riferimento lì davanti e Bjelanovic ha le caratteristiche che cerchiamo nel nuovo attaccante, anche se ancora non c’è stato nulla di concreto. Comunque lo seguiamo”.

Perfetto, quindi se l’arrivo di Bjelanovic è possibile, possiamo dire che il reparto avanzato della sua squadra è abbastanza coperto (sperando che Robert Maah rimanga…). In quale altra zona del campo secondo lei la società dovrebbe intervenire in questa sessione di mercato estiva?
Mah, guardi, essendo arrivato Sosa in difesa, io penso che siamo abbastanza apposto in tutte le zone del campo. Certo, la società è sempre attenta ai movimenti di mercato: se dovesse partire qualche nostro giocatore che l’anno scorso ha fatto bene, come Di Roberto che ha tante richieste, la dirigenza sarà pronta a intervenire per sostituirli. In caso, contrario, posso affermare che la squadra è già competitiva così per quelli che sono i nostri obiettivi”

Pochi giorni fa è arrivato Biraghi dall’Inter. Come lo ha visto in questi primi giorni alle sue dipendenze? Cosa si aspetta da questo giovane talento?
L’anno scorso aveva iniziato bene, poi si è un po’ perso. Mi è piaciuto il suo atteggiamento in questi primi giorni, si è subito messo in discussione e ha messo in campo tanta voglia di fare. E’ giovane e ha talento, può far bene”.

E le aspettative per il suo Cittadella? Riconfermarsi o, magari, sperare in qualcosa in più?
Il nostro obiettivo è sempre quello: ottenere una salvezza tranquilla. Dalla prossima stagione però mi piacerebbe chiedere qualcosa di più e di nuovo alla squadra: essere più padroni del gioco e dare più fastidio a chiunque. cercare di non perderci a salvezza raggiunta. Cercare, quando si vince, anche di convincere. Questo sarebbe già un grande risultato”.

Notizie Correlate

Commenta