Calciomercato Brescia, Calori: “Le ambizioni ci sono, ma servono 8 o 9 rinforzi”

Alessandro Calori

A pochi giorni dall’inizio della preparazione estiva il Brescia è ancora un cantiere aperto, dopo i numerosi addii accompagnati sin qui da pochi acquisti. Ne è consapevole il tecnico Alessandro Calori, che ne ha parlato a ‘Bresciaoggi’: “C’è da fare quasi tutto. Io aspetto fiducioso. Sarà possibile comperare e vendere fino al 31  agosto. C’è tempo per completare la rosa. Io credo che bisognerà prenderne 8 0 9. La società sa che bisogna rafforzare l’organico. In montagna dovremo lavorare al meglio, e portare tutti a un buon grado di forma. Poi vedremo chi rimarrà, e chi verrà sostituito. Ma non fatemi esprimere considerazioni sulle operazioni in corso o sui  nomi emersi. Le ambizioni ci sono. Io, però, sono come san Tommaso. Preferisco esprimere un giudizio quando conoscerò con esattezza l’elenco completo degli elementi su cui poter contare. Inoltre occorrerà valutare la caratura delle avversarie. El Kaddouri? Non  vorrei diventasse come la storia della sora Camilla: tutti la vogliono  ma nessuno la piglia. Il mercato è fatto anche di queste schermaglie. Omar andrà sicuramente da qualche parte. Non conosco quali siano le sue ambizioni. Il Brescia ha dato fiducia al ragazzo, che ha ripagato disputando un bel campionato, e adesso lo pone in vetrina. Arcari? Mi auguro che rimanga. E’ entrato nella storia del Brescia, battendo un record che resisteva da un’ottantina di anni. Un portiere che ha sempre dimostrato professionalità, e continuità di rendimento. Comunque la scelta di cederlo non dipende da me, ma dalla consistenza di eventuali richieste. Baggio? Non fatemi iniziare con una polemica. Sono rilassato per la vacanza al mare, e non intendo partire in quarta”.

Notizie Correlate

Commenta