Calciomercato Padova, ESCLUSIVO/ La nuova squadra affidata a Fulvio Pea formato Sassuolo

Fulvio Pea

 

Nonostante il ridimensionamento richiesto dal Presidente Cestaro dopo le grandi spese dello scorso anno, il Padova sta comunque facendo la parte del leone in questo mercato estivo 2012. Senza fare grossi investimenti, i veneti del nuovo DS Salvatori stanno costruendo una buona squadra con oculatezza. Occorreva fare una rivoluzione rispetto allo scorso anno e qualcosa in questo senso è stata già fatta. Sono stati ceduti infatti, per vari motivi, Bentivoglio, Bovo, Cacia, Cuffa, Donati, Hallenius, Italiano, Jidayi, Lazarevic, Marcolini, Milanetto, Perin, Ruopolo e Schiavi, oltre al tecnico Dal Canto. Con Fulvio Pea in panchina, reduce dall’esperienza positiva col Sassuolo, che ha portato al terzo posto in campionato la stagione scorsa, fa capire comunque le intenzioni del club.

Ad oggi, la formazione dei veneti potrebbe essere questa:

(3-5-2) Pelizzoli (Bardi? Leali?); Trevisan, Piccioni, Legati; Rispoli, Zè Eduardo, Nwankwo, Galli, Renzetti; Cutolo, Babacar?

Alternative varie: Feltscher, Franco, Osuji, Gallozzi, De Vitis, Jelenic, Dramè.

Da questa formazione possiamo notare che può essere molto simile, nelle caratteristiche dei giocatori, all’ultimo Sassuolo di Pea. La presenza di Piccioni in difesa, al centro, è significativa. L’ex capitano dei neroverdi guiderà il reparto difensivo dall’alto della sua esperienza, ma almeno un altro centrale difensivo va acquistato, anche in caso di difesa a 4. Gli esterni, Rispoli o Feltscher a destra e Renzetti, per ora unico, a sinistra, farebbero i Gazzola e i Longhi del Sassuolo, mentre Nwankwo e Galli sembrano essere la copia di Cofie e Missiroli, il primo forte fisicamente davanti alla difesa, il secondo con delle spiccate doti offensive. Davanti manca ancora qualcosa perché con Cutolo, il Sansone di Pea, bisognerà ancora comprare un attaccante, anche se Babacar (clone di Boakye) sembra davvero in dirittura d’arrivo. Col giovane attaccante della Fiorentina, però, va presa almeno un’altra punta centrale, se non due. Insomma, il nuovo Padova di Pea prende forma e per adesso sembra già un ottima squadra…

di Marco Orrù

 

 

Notizie Correlate

Commenta