Calcioscommesse, Abete: ”No ad amnistia, chi ha sbagliato pagherà”

Giancarlo Abete

 

Mentre è in corso in queste ore il Processo d’appello sulle sentenze della Disciplinare sul calcioscommesse, il Presidente della FIGC Giancarlo Abete dice la sua sulle sentenze, rispondendo anche al pm Narducci che aveva detto che una vittoria della Nazionale avrebbe potuto provocare un colpo di spugna: “Volevo tranquillizzare sia il dottor Narducci che il dottor Travaglio. Capisco la presentazione dei libri, ma da una parte si dice che la Federazione fa invasione di campo perchè trasferisce insoddisfazione su pene non severe, dall’altra parte si parla di amnistia e indulto. Non ci pensiamo proprio, chi ha sbagliato paga e sarà la giustizia sportiva a decidere. Di indulto e amnistia non se ne parla. E poi io ho sempre tifato Italia e mi vergogno di quelli che non hanno tifato Italia”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta