Serie B, Taranto: il Tar dice Serie B. E ora chi paga?

Dal Tar del Lazio arriva una sentenza clamorosa, pronta a sollevare un ennesimo, clamoroso polverone. L’organo di giustizia ha infatti di fatto annullato la penalizzazione inflitta in precedenza al Taranto, accogliendo in maniera a dir poco sorprendente il ricorso presentato dall’avvocato Russo.

E ora viene il bello: perché questo vero e proprio fulmine a ciel sereno cambia tutto. Perché se con la penalizzazione il Taranto ha dovuto lasciare la testa della classifica alla Ternana, poi promossa da regolamento in Serie B, ora dalla Puglia si alza un grido pieno di voglia di giustizia. Senza quei fatidici punti in meno, infatti, il Taranto di Dionigi sarebbe arrivato primo in classifica di Prima Divisione, davanti proprio alla Ternana. Cosa Fare? Chi pagherà ora per questo cambio di rotta?

L’avvocato Russo, intervistato da tuttosporttaranto, dichiara: “Sono felicissimo, è una soddisfazione immensa. Andiamo a festeggiare”. Desideri legittimi di chi ha visto riconosciute le proprie ragioni e che ora vuole raccoglierne i frutti. Una situazione a dir poco ingarbugliata, non sarà facile ora riscrivere la storia del campionato di Lega Pro appena concluso. Il Taranto vuole la Serie B, la Ternana pure. Rigiocare i play off? Ribaltare tutto? Non solo il calcioscommesse, l’estate italiana si fa sempre più rovente.

Notizie Correlate

Commenta