Italia-Irlanda, ecco le pagelle del match di Euro 2012

Mario Balotelli e Antonio Di Natale

 

Ecco le pagelle di Italia-Irlanda:

ITALIA

Buffon 6,5: Fondamentale sulla sberla su punizione di Andrews. Tiene la squadra sull’1-0 e l’italia poi va a raddoppiare.

Abate 6: Spinge sicuramente meno di Balzaretti e ha Duff da controllare che forse lo tiene molto basso. Comunque se la cava.

Barzagli 6: E’ al rientro e la sua presenza si fa sentire. Sia con Chiellini, sia con Bonucci, con cui è abituato a giocare, si fa sempre rispettare.

Chiellini 6: L’Irlanda non gli crea grossi problemi e lui fa la sua parte dando sicurezza al reparto. A inizio ripresa deve abbandonare il terreno di gioco per un presunto stiramento. Speriamo bene per il proseguo del torneo.

(dal 12′ st Bonucci) 6: Buon inserimento dello juventino, conosce i meccanismi della difesa e sa come disimpegnarsi. Se Chiellini non recupererà sarà lui probabilmente a sostituirlo

Balzaretti 7: Ottima prestazione del palermitano. A sinistra scende continuamente e macina chilometri. Non si limita solo a questo, ma mette dei buoni palloni in mezzo che prima Cassano e poi Di Natale non hanno saputo sfruttare. Comunque un arma in più per gli azzurri.

Marchisio 7: Come De Rossi si sfianca in un ottimo doppio lavoro, quantità e qualità. Ci prova anche al tiro e con i suoi soliti inserimenti. Cala come tutta l’Italia nel finale.

Pirlo 6,5: Tiene gli standard di questi Europei. Non è brillantissimo come quello ammirato quest’anno alla Juventus, ma comunque è la luce della squadra e i suoi passaggi sono illuminanti.

De Rossi 7: Riportato a centrocampo, fa sentire tutto il suo peso specifico. E’ una continua lotta, attacca e difende alla stessa maniera. Nella ripresa ammonito per un fallo tattico. Con l’infortunio di Chiellini tornerà in difesa?

T.Motta 6: Finto trequartista, in realtà è un centrocampista aggiunto che copre le discese delle due mezze ali. Prezioso, anche se al solito rallenta troppo la manovra

Cassano 7: Buona corsa, grande movimento, assiste Di Natale e va alla conclusione in prima persona. Ciliegina sulla torta il gol che sblocca tutte le paure dell’Italia, addiritura di testa, non una sua specialità.

(dal 17′ st Diamanti) 6: Molto buono il suo ingresso. Si prende diversi falli e ci prova sempre, appena gli capita e quando può sferrare il suo sinistro.

Di Natale 6,5: Bene come compagno di Cassano. I due si cercano, duettano bene e l’udinese va più volte alla conclusione anche se prima i difensori e poi il portiere irlandese gli negano il gol. Cala alla distanza, ma non demerita.

(dal 29′ st Balotelli) 7: Genio e sregolatezza. Come al solito. Entra tra i fischi dei tifosi irlandesi, assesta una gomitata a un avversario che per fortuna non va a segno, fa la lotta con tutti e poi chiude la partita con un gran gol in mezza rovesciata.

Allenatore, Prandelli 7: Tante critiche a questa Nazionale, eppure siamo ai quarti. Soffrendo verso la fine, come al solito, ma giocando bene per larghi tratti di gara. Ora aspettiamo l’accoppiamento dei quarti.

 

IRLANDA

Given 5,5: Prende due gol, non può nulla, ma non è sempre sinonimo di sicurezza nei suoi interventi.

O’Shea 5,5: E’ lui che aspetta Balzaretti e il più delle volte deve pagare dazio. Se la cava delle volte con l’esperienza, solo con quella.

Dunne 5,5: Nelle precedenti partite era stato St Ledger il più pericoloso nei calci piazzati offensivi. Oggi invece è stato lui a incutere timore a tutta la difesa azzurra. Certo, il suo ruolo è difendere…

St Ledger 5,5: Di Natale e Cassano sono più rapidi di lui e lo ‘fregano’ più volte. Ammonito per fallo su Balotelli.

Ward 6: Abate spinge meno di Balzaretti e lui non deve soffrire più di tanto. Le discese però sono pari a zero.

Duff 6: Fascia di capitano e centesima presenza per lui in maglia Irlanda. Batte tutti i calci piazzati della sua squadra, che tuttavia attacca poco e lui non può mettersi più di tanto in mostra.

Whelan 5: Schiacciato dal centrocampo azzurro, non riesce ad opporsi e risulta in affanno.

Andrews 3: Nella ripresa ci prova con qualche tiro da fuori, ma non è pericoloso. Lo è su una punizione-bomba a dieci dalla fine. Poi viene espulso, inveisce contro tutti e colpisce il mister dell’Italia Prandelli con una pallonata. Atteggiamento deprecabile.

McGeady 5: Lui è un tipo veloce, dribblomane, sulla fascia dovrebbe fare la differenza, ma oggi e in generale in questo Europeo non l’ha mai fatta.

(dal 20′ st Long) 5,5: Messo dentro nel finale per cercare un guizzo, ma non lo trova praticamente mai.

Keane 5: Potrebbe essere stata la sua ultima partita con la Nazionale. Non lascia certo un buon ricordo con una prestazione scialba, priva di nervo.

(dal 40′ st Cox) s.v.

Doyle 5,5: Fa tanto movimento, cerca Keane, ma l’ex Inter non si fa mai trovare. Lotta, ma sparisce pian piano e non ha occasioni da rete.

(dal 31′ st Walters) 5,5: E’ un armadio e prova a fare a sportellate con tutti. Ma per l’Irlanda non c’è niente da fare.

Allenatore, Trapattoni 6: La sua Irlanda lotta, non si arrende mai, come nello spirito degli irlandesi. Oggi e in tutto europeo, la sua squadra, quella ammirata nelle qualificazioni, non si è quasi mai vista.

Notizie Correlate

Commenta