Calcioscommesse, Ferrari dichiara battaglia: “Farò di tutto per dimostrare la mia innocenza”

Nicola Ferrari (Getty Images)

Nicola Ferrari, attaccante del Verona, accoglie in malo modo la sentenza di primo grado della Commissione Disciplinare Nazionale, che lo ha condannato, in merito all’indagine sul calcioscommesse, a tre anni di squalifica.

La punta dell’Hellas ha dichiarato a Tggialloblu.it: “E’ pazzesco: è una sentenza che non sta nè in cielo nè in terra. Darò battaglia per dimostrare la mia innocenza. Non mi arrendo e ricorrerò alla corte di giustizia federale e darò battaglia”. Intanto, i due legali del giocatore, Bosio e Fanini, sono già al lavoro per preparare la strategia difensiva e si dicono sicuri di poter riuscire a scagionare il loro assistito. In particolare, Fanini dichiara: “E’ assurdo che sia stato colpito lui. Il giocatore è sereno perchè sa di non aver fatto nulla. Andremo fino all’ultimo grado di giudizio per stabilire la verità”.

 

Notizie Correlate

Commenta