LIVE B Italia, Presidente Abodi: ”Questa Nazionale è per noi motivo di grande orgoglio”

Il Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi ha parlato questa mattina in conferenza stampa a Coverciano prima della partita tra la B Italia e l’Iran Under 23. Ecco le sue parole, iniziando nell’illustrare gli obiettivi di questa Nazionale: ”Giornata importante perchè si gioca nonostante il campionato sia finito. E’ motivo di orgoglio che B Italia abbia lanciato in Under 21 molti gicoatori giovani che rappresentano un valore enorme per il calcio italiano. Questo è il compito di B Italia, lo sappiamo e continueremo a fare in modo che i giovani talenti del nostro calcio crescano fino a diventare un patrimonio importante per tutto il calcio italiano”. Abodi poi passa ad elencare le iniziative prese dalla Lega Serie B:” Abbiamo firmato una convenzione con il museo del calcio perchè non bisogna mai perdere la memoria di ciò che rappresenta il calcio per tutti noi come simbolo e radicato nella nostra cultura. Tutto ciò per far si che attraverso le nostre iniziative la gente e i tifosi entrino negli stadi con la consapevolezza della sacralità del calcio”.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione di questa collaborazione tra Italia e Iran a livello calcistico il presidente delle federazioni Iraniane ha preso la parola specificando che questa alleanza con la Lega di Serie B è volta a far crescere tutto il movimento calcistico iraniano. La nazionale under 23 iraniana dopo l’amichevole di oggi contro l’Italia volerà in Malesia per un torneo asiatico molto importante per tutto l’Iran.

12,05: Ecco alcune delle parole del Presidente della Federazione iraniana: ”Questa nazionale iraniana annovera già giocatori giovani che in Spagna e e Germania giocano in top club europei. Inviteremo tutto il vostro movimento calcistico nel nostro paese per crescere culturalmente e per farvi vedere da vicino il nostro paese. Anche se spesso del nostro paese si parla per fatti gravi, la nostra terra resta un posto meraviglioso che vogliamo farvi vedere con i vostri occhi”.

12,15: Prende la parola il tecnico Massimo Piscedda: ”B Italia è iniziata un anno e mezzo fa, oggi la B ha una sua indipendenza e una sua identità. Abbiamo iniziato con ragazzi classe ’89 e oggi siamo arrivati ai ’92, ’93 e ’94, è stato un percorso lungo di cui siamo molto fieri. Per gicoare in Serie A ho sempre detto ai ragazzi che bisogna fare una grande Serie B che serve per poi trovarsi pronti al palcoscenico della A. Sono orgoglioso di questa amichevole con l’Iran e sarò orgoglioso di andare nel loro paese per conosacere e apprezzare le loro bellezze, perchè il calcio per noi unisce e non divide. Oggi qui in conferenza ci sono De Luca, Caprari, Guitto e Regini, tutti ragazzi che secondo me hanno un grande futuro dentro e fuori dal campo. Hanno affrontato mille difficoltà, ma hanno dimostrato valore”.

12,22: Tocca a Giuseppe De Luca: ”Nella finale playoff contro la Sampdoria sono stati decisivi gli episodi dell’andata. Noi del Varese abbiamo accarezzato il sogno della A a lungo, ma non ce l’abbiamo fatta. E’ stato già un grande traguardo arrivare nella finale, non ci avremmo mai pensato. E’ salita la più forte nel massimo campionato, bisogna riconoscerlo”.

12,27: Parla Gianluca Caprari: ”Ringrazio il mister che mi ha portato in Nazionale e credo che ciò che ho fatto al Pescara quest’anno mi ha portato ad essere qui.

12,29: E’ il turno di Roberto Guitto: ”Non è stato un campionato facile ed eravamo partiti con altri obbiettivi. Siamo felicissimi per la salvezza. Dispiace per il direttore Pino Vitale che è l’anima dell’Empoli e vedremo come la sicietà sceglierà di andare avanti. Gli facciamo un grande in bocca la lupo e speriamo di ritorvarlo presto, lui ha scritto la storia di questo club”.

12,37: Riprende la parola il Presidente Abodi: ”Il dato che certifica la bontà dell’operazione B Italia sono i ragazzi che dalla nostra rappresentativa sono volati nella nazionale Under 21, in un quadro complesso e impegnativo a livello di stagione come il campionato di Serie B. Il valore dei ragazzi è emerso e questa è la cosa importante”.

Conferenza terminata con la partenza dei ragazzi di Piscedda che dal Centro Tecnico di Coverciano tornano in albergo per riposare prima della sfida amichevole contro la nazionale dell’Iran, alle 17.00

Notizie Correlate

Commenta