Verona, Mandorlini: “Siamo con le spalle al muro, ma conosciamo i nostri mezzi”

Andrea Mandorlini

Servirà una partita perfetta domani al Verona per ribaltare lo 0-2 dell’andata contro il Varese e sperare ancora nella Serie A. Lo sa bene Andrea Mandorlini, intervenuto nel pomeriggio in conferenza stampa alla vigilia del match: “Faremo di tutto perché questa non sia l’ultima partita casalinga della stagione – ha assicurato il tecnico -. Siamo un po’ con le spalle al muro, al di là delle parole dovremo cercare in tutti i modi di ribaltare il risultato. Il calcio non è una scienza esatta, nessuno si aspettava la sconfitta rimediata in Lombardia. Siamo comunque tranquilli, gli errori ci stanno. Noi e il Varese ci conosciamo abbastanza ormai. La gara di mercoledì è stata condizionata anche da episodi, ma ora si azzera tutto: ci aspettano 90′ davanti al nostro pubblico, magari le cose cambiano. Non c’è nulla da inventarsi, conosciamo i nostri mezzi, vanno espressi sul terreno di gioco. Il sostegno del pubblico è un aspetto rilevante, in un momento particolare della gara può darti una spinta considerevole”.

Notizie Correlate

Commenta