Calciomercato Bari, ecco tutte le strategie future illustrate dal DS Angelozzi

Guido Angelozzi

 

Il Bari ha concluso la sua stagione in affanno, riuscendo a chiudere il discorso salvezza solo all’ultima giornata, dopo che nella parte centrale del campionato sembrava che potesse ambire anche ad inserirsi in un discorso playoff. Penalizzazioni, voci sul calcioscommesse, infortuni e squalifiche hanno impedito tutto questo. I problemi economici della società sono noti e già dall’estate scorsa era iniziata l’operazione di risanamento dei conti con la cessione di tutti quei giocatori che avevano contratti onerosi ereditati dalla Serie A. Nel prossimo mercato le cose andranno sostanzialmente come un anno fa, ma con la differenza che adesso c’è una base solida su cui ripartire, come spiega il Direttore Sportivo dei pugliesi Guido Angelozzi: ”In questa stagione, che ha avuto momenti di grande difficoltà, abbiamo messo le basi per il futuro. All’inizio del campionato avevamo pensato di puntare ai playoff. Poi nel corso dei mesi siamo stati frenati da un numero impressionante di imprevisti, dalla penalizzazione alla inattesa squalifica del centravanti Caputo. L’estate scorsa abbiamo ceduto gli elementi con contratti onerosi. Adesso si svincoleranno anche gli attaccanti Castillo e Kutuzov, che avevano ingaggi impegnativi. Il centrocampista Bogliacino, per il quale c’era una partecipazione del Napoli nel versamento degli emolumenti, sarebbe stato confermato in caso di promozione: è un professionista serio, ha dato tanto al gruppo nella stagione. Nello scorso mercato abbiamo commesso un errore con Donati (ceduto a gennaio al Palermo): era inseguito ad agosto dal Cagliari e i sardi ci avrebbero dato in cambio la punta Sau, poi esploso nella Juve Stabia e il mediano Burrai. Non concludemmo l’affare per motivi tecnici e ambientali. L’attaccante Caputo, autore di nove gol, è un punto fermo. Stoian, Romizi, Ceppitelli e Borghese, alla prima stagione tra i cadetti si sono fatti conoscere per il valore tecnico. Stoian e Ceppitelli sono seguiti da club di A, insomma hanno mercato. E non bisogna dimenticare i due cresciuti nelle nostre giovanili, l’esterno Galano e il centrocampista offensivo Bellomo, entrambi di grande avvenire. Infine riceveremo un premio di valorizzazione da Genoa e Roma per il portiere Lamanna e il terzino Crescenzi. Insomma ci sono i presupposti per migliorare in futuro”. Finalmente delle previsioni rosee per il Bari, dopo tanto ridimensionamento.

Notizie Correlate

Commenta