Sampdoria-Sassuolo 2-1, pagelle della playoff di Marassi

Ecco le pagelle di Sampdoria-Sassuolo:

Sampdoria
Da Costa 6.5
: rimedia a un’uscita un pò insicura parando un rigore calciato poi neanche male da Sansone. In difficoltà e sfortunato con Pozzi in occasione del gol di Missiroli.
Rispoli 6: rimane in controllo su Sansone e Boakye quando si scambiano ruolo nel primo tempo e si alternano larghi sulla corsia. Buona dose di grinta e dinamismo.
Gastaldello 6: il capitano tiene alta la difesa nella rincorsa al successo. Ha spirito e grande voglia, un vero guerriero.
Rossini 6: vicino a Gastaldello cresce partita dopo partita, giocando sempre d’anticipo e in grande velocità.
Costa 6.5: dai suoi piedi nasce la palla che porta la Samp sul 1-1, cross tagliente e ben calibrato. Anche nella ripresa offre buona dose di spinta.
Renan 6: ha grandi piedi, ma pecca nella continuità lungo l’arco della partita.
Obiang 6.5: a centrocampo è il metronomo della squadra, dettando tempo alla squadra e giocando con continuità. Buona gara e grande velocità che gli permettono, unite a piedi intelligenti, di giocare con la personalità del campione.
Munari 6: corsa e frequenza di passo, ha cambiato il volto del centrocampo blucerchiato.
Foggia 5.5: gioca tra le linee e viene messo in difficoltà dalla forza fisica della difesa a tre di Pea. Non riesce a dare una mano alle punte, rimanendo sempre spalle alla porta. Esce all’inizio della ripresa.
(52′ J.Antonio) 6.5: il suo ingresso cambia volto alla Samp, regalando passo e grande dinamismo. Tra i migliori.
Eder 6.5: ha il grande merito di riaprire una partita che sembrava in grandissima salita, la butta dentro da attaccante vero. Grande movimento e velocità anche fuori dall’area di rigore.
(84′ Pellè) sv
Pozzi 7: la mette sempre in questa stagione, decisivo ancora una volta per la Samp di Iachini.

All Iachini 7: va sotto dopo pochi minuti, ma con grinta strappa un risultato fondamentale. Da quando è arrivato la Samp non avrà giocato un calcio spettacolare, ma che voglia. La mossa Juan Antonio è decisiva!

Sassuolo
Pomini 5.5
: pesa sulla valutazione la poca sicurezza regalata al suo reparto difensivo con uscite approssimative, come quella che porterà al gol di Eder. E’ però leader e grande motivatore.
Marzorati 5.5: in difficoltà sull’esterna, quando viene aggredito dalla velocità di Eder. Rimane spesso troppo schiacciato verso la porta difesa da Pomini.
Piccioni 6: l’errore sul gol di Eder nasce da un incomprensione con il suo portiere, il capitano però gioca con grande voglia e coraggio.
Terranova 6: anche lui, come Marzorati, in difficoltà quando gli attaccanti blucerchiati si allargano alle sue spalle. Strepitoso però in chiusura su Juan a dieci dalla fine.
Gazzola 5.5: non è il solito esterno bravo a fare le due fasi e pericoloso con le sue palle in mezzo. Troppo arretrato nella ripresa.
Valeri 6: dinamismo e grande volontà, gioca a testa alta ma brancola nel buio.
Cofie 5.5: perde a centrocampo il confronto dinamico con Obiang, resta tra le linee senza fare movimento.
Missiroli 5.5: nonostante il gol del 1-0 è lento e impreciso, non riesce a tornare ai livelli di Reggio.
Longhi 5.5: non riesce a trovare continuità nelle giocate, rimanendo troppo spesso largo sulla corsia esterna.
Sansone 5: insolitamente spento e privo di idee. Si capisce che sarà una giornata no dal rigore molle e a mezza altezza calciato tra le mani di Da Costa nel primo tempo.
(88′ Noselli) sv
Boakye 5.5: veloce nel primo tempo a far salire la squadra, bravo nel contropiede a far ammonire Gastaldello. Cala alla lunga e Pea lo cambia.
(55′ Troianiello) 5.5: entra nel momento peggiore della partita e non è colpa sua se non la vede mai, la palla non gli arriva proprio…

All Pea 6.5: ha preparato benissimo la partita, il risultato fino all’ultimo minuto del primo tempo gli dà ragione. Nella ripresa però soffre l’inesperienza di alcuni elementi che sentono troppo la partita e non riescono a giocare come sanno.

Notizie Correlate

Commenta