Pescara, Zeman parla già da giallorosso: ”Opportunità troppo grande per me”

Zdenek Zeman

 

Il tecnico del Pescara Zdenek Zeman ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport 24’ per parlare dell’ormai imminente trasferimento alla Roma. Le sue parole sono inequivocabili: ”Torno per rivincita personale e perchè questa per me è una grande opportunità. Anzi, forse per rivincita no. Andai via perché dovevo, per un problema politico. Quando scoppiò lo scandalo (si riferisce al doping, ndr) la Roma ha perso più di venti punti per decisione di altri, e con venti punti in più saremmo stati competitivi. Ma forse la Roma fece bene a non continuare con me”. Poi si passa già a parlare di allenamenti e del rapporto giovani-vecchi del mister boemo, in relazione anche a Totti: ”Se Totti dimostra di stare bene giocherà sempre. Io ho sempre fatto giocare solo per questioni di merito e non per il nome. Incide ciò che si fa sul campo. Se uno rende gioca, se non rende non gioca. A prescindere da nome, cognome e data di nascita. E’ normale che i ragazzi giovani hanno più motivazioni, perché devono crescere, andare avanti, farsi vedere. Mentre un campione certe volte in campo lascia qualcosa, perché sa di avere delle doti che i giovani avranno solo dopo tanto tempo”. Adesso c’è da pensare anche al mercato della Roma, fatto soprattutto di giovani: ”Ma non solo, perché io in carriera ho allenato anche tanti grandi campioni, che si impegnavano, che volevano crescere e avevano voglia di imparare anche a 34 anni. E ho avuto anche tanti giovani che non avevano voglia di soffrire. Non decide l’età, decide cosa si ha voglia di fare, se si ha voglia di prendere la professione sul serio, se si vuole dare sempre tutto”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta