Modena, Mauri-Milanetto-Sculli: un tempo uniti in maglia gialloblù, ora divisi dallo scandalo calcioscommesse

Omar Milanetto, Stefano Mauri e Giuseppe Sculli

 

Avrebbero dovuto presenziare tutti e tre nella partita amichevole organizzata dal Modena per il suo Centenario, a scopo benefico, in programma ieri nella città modenese. A prescindere dal fatto che il match è stato rinviato per il sisma che ha devastato l’Emilia, Giuseppe Sculli, Omar Milanetto e Stefano Mauri non ci sarebbero stati comunque, visto lo scandalo del calcioscommesse che gli ha travolti. Gli ultimi due si trovano attualmente in carcere con gravi accuse, mentre per il primo è stata annullata la richiesta di arresto, anche se permane lo stato di ‘indagato’. I tre hanno giocato insieme a Modena, più o meno a inizio carriera, in una squadra gialloblù che allora militava in Serie A, con Gianni De Biasi in panchina. Soprattutto Milanetto ha legato la sua esplosione, che poi l’ha portato ad indossare la maglia prestigiosa del Genoa per 5 anni, proprio al Modena a inizio anni 2000, con la doppia promozione dall C1 alla Serie A. Grazie alle sue prestazioni era entrato nel cuore di tutti i tifosi che lo avevano ribattezzato ‘Hannibal’. Stefano Mauri arrivò a Modena in serie B nel 2001. Qui, sotto le cure di De Biasi è cresciuto tantissimo e dopo la promozione in A e un anno nella massima serie, venne ceduto al Brescia e da lì iniziò la sua ascesa fino a conquistare la maglia della nazionale. Mauri e Milanetto si conobbero proprio a Modena e insieme sono coinvolti nell’inchiesta che deve fare luce su Lazio-Genoa del maggio 2011, le loro rispettive squadra di appartenenza nel campionato in questione. Beppe Sculli a Modena ha giocato solo un anno, lasciando però una traccia importante del suo passaggio. Cannoniere della squadra con 8 reti nel torneo 2003-04, firmò soprattutto una doppietta nel derby vinto con il Bologna. Tra l’altro, il giocatore in passato era già stato in mezzo alle storie del calcioscommesse, prendendosi anche una squalifica di 8 mesi. Era un Modena, quindi, in grande spolvero in quegli anni e a distanza di un decennio si è tornato a parlare di quella squadra per fatti che col calcio non hanno nulla a che fare. Da segnalare, infine, che in quegli anni, nella squadra gialloblù, militava Antonio Marasco, che era finito a sua volta negli scandali del calcioscommesse, squalificato anche per 3 anni. Non sappiamo se tutto iniziò a Modena in quegli anni, certo è che le coincidenze sono tante…

Notizie Correlate

Commenta