Calcioscommesse, Buffon: ”La fuga di notizie è il vero scandalo, non si gioca con la vita delle persone”

Gianluigi Buffon

 

Il portiere della Nazionale italiana Gigi Buffon ha parlato quest’oggi in conferenza stampa e le sue prime parole sono state per il calcioscommesse: ”Ci sono delle operazioni giudiziarie e i giornalisti lo sanno tre o quattro mesi prima. Uno parla con i pm e loro sanno già il contenuto dieci minuti dopo: è una vergogna. Fuori da Coverciano c’erano le telecamere dalle 6 del mattino! Ho piena fiducia nei pm che possono fare piena giustizia. Perchè non c’è nulla di peggio che giocare o speculare sulla vita delle persone”. Sulle sue frasi di qualche giorno fa (a fine stagione certe cose succedono sempre) Buffon attacca: ”Non posso dire quello che realmente il mio cuore e la mia mente pensano. È innegabile che ho avuto l’ennesima conferma sul fatto che alla fine le persone perbene, che in merito a certe situazioni hanno la coscienza a posto e non hanno scheletri nell’armadio, non possono dire il proprio pensiero. Il mondo non è nè ipocrita nè moralista, il mondo sta andando come sta andando, cioè abbastanza male. Ma io credo che la prima cosa da preservare sia sempre la democrazia e la libertà di pensiero, per cui uno di conseguenza accetta le critiche e quello che ne scaturisce, ma nella vita bisogna anche prendersi delle responsabiità e io me le sono sempre prese. Sono deluso, non sono arrabbiato. Quello che dispiace è che alla fine da gente come voi mi tocca sentire delle paternali” sottolinea rivolgendosi ai cronisti presenti a Coverciano. ”Se avete questa forza allora non ne parliamo proprio e chiedetemi solo il risultato della partita. Sarò ascoltato dai pm? Quello me lo dovete dire voi, i diretti interessati non sanno mai niente e lo sapete sempre voi prima…”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta