Calciomercato Sampdoria, ESCLUSIVO/ Vediamo nel dettaglio la situazione dei giocatori non interamente di proprietà dei blucerchiati: i centrocampisti

Pasquale Foggia

 

La Sampdoria dovrà affrontare i playoff per tentare l’assalto alla Serie A e visto come era iniziata la stagione, questo può considerarsi già un ottimo risultato. Se arriverà già da quest’anno la Serie A, bene, altrimenti il club ligure ci riproverà l’anno prossimo, con una base già abbastanza solida. Nel giro di un anno il parco di giocatori dei blucerchiati è cambiato tantissimo e molti di questi si trovano in prestito o in comproprietà alla Sampdoria. Inoltre, il club ligure ha in giro per l’Italia tanti ragazzi che sono ancora di proprietà doriana, chi interamente, chi a metà. Facciamo quindi una panoramica per capire chi farà parte della rosa della Samp il prossimo anno e chi no, pur non sapendo ancora in che categoria giocherà il club ligure. Proseguiamo con i centrocampisti:

PASQUALE FOGGIA: In prestito dalla Lazio, la Sampdoria potrebbe riscattarne il cartellino a fine stagione e ci sono buone possibilità che possa farlo, indipendentemente dalla categoria. Arrivato negli ultimi giorni di mercato estivo, ha avuto un avvio un po’ difficile in maglia blucerchiata, ma pian piano si è ripreso e insieme a Juan Antonio si gioca il posto da trequartista alle spalle delle punte.

RENAN: In prestito dal Cluj, la Sampdoria avrà l’obbligo di riscatto del suo cartellino in caso di Serie A fissato a 3,2 milioni di euro. Una clausola nel suo contratto obbliga i blucerchiati a riscattarlo in caso di promozione. Finora si è comportato bene, senza grandi acuti, ma mettendo in mostra un grande sinistro. Se la Samp rimane in B? Il suo riscatto sarà tutto da verificare, anche a certi costi.

ANDREA POLI: In prestito all’Inter, la quale ha praticamente già riscattato il giocatore che ha fatto molto bene in maglia neroazzurra. La cifra con la quale ha riscattato il centrocampista dovrebbe essere circa 8 milioni di euro.

ANGELO PALOMBO: In prestito all’Inter che potrebbe riscattarlo per 3,5 milioni. In caso di riscatto, firmerebbe un contratto fino al 2015 col club neroazzurro. Situazione complicata, un addio amaro lo scorso gennaio alla Sampdoria per via di alcune incomprensioni con l’ambiente dopo l’avvio disastroso di inizio stagione. Difficile possa tornare alla Sampdoria, anche in caso di mancato riscatto da parte dell’Inter, cosa abbastanza sicura visto lo scarso utilizzo dal suo arrivo a Milano, solo 3 presenze. Ha altri tre anni di contratto con i liguri, ma l’impressione è che la sua avventura in blucerchiato si sia conclusa lo scorso gennaio. Staremo a vedere.

PAOLO SAMMARCO: In prestito al Chievo, che ha il diritto di riscatto sul suo cartellino. E’ sotto contratto con la Sampdoria dal 2007, ma tranne i primi due anni, a Genova non ha più avuto fiducia ed è sempre andato via in prestito. A Verona ha fatto discretamente bene quest’anno e i clivensi potrebbero anche decidere di riscattarlo. Alla Samp sarà difficile rivederlo.

DANIELE DESSENA: In prestito al Cagliari che ha il diritto di riscatto fissato a 2 milioni. Iachini l’avrebbe anche tenuto a gennaio, ma per esigenze di bilancio era stato sacrificato. A Cagliari ha fatto bene soprattutto nei primi mesi, salvo poi essere fatto fuori da un infortunio alla spalla. Al 99% verrà riscattato dal club sardo.

FERNANDO TISSONE: In prestito al Maiorca. In Spagna ha fatto bene, 29 presenze totali tra Liga e Copa del Rey, e potrebbe anche continuare la sua esperienza spagnola. Il club maiorchino, tuttavia, deve rivolgersi non solo alla Samp, ma anche all’Udinese che ne detiene l’altra metà. L’impressione è che i due club italiani vogliano fare cassa dalla sua cessione.

MATTIA MUSTACCHIO: In comproprietà con il Vicenza. Alla Samp dal gennaio 2008, dopo un apprendistato in Primavera, aveva assaggiato la Serie A nella stagione 2008/2009. Poi solo prestiti e comproprietà in Serie B. Quest’anno 16 presenze e due reti in maglia biancorossa. Giocherà i playout contro l’Empoli. Entro giugno si deciderà per la sua comproprietà: potrebbe anche essere lasciato libero.

MIRKO ERAMO: In comproprietà col Crotone. Alla Sampdoria dal 2007, non ha mai avuto una chance in prima squadra, pur avendola spesso reclamizzata. Due ottime stagioni in maglia rossoblù (con anche un gol giustizia-Samp quest’anno) l’hanno reso uno dei centrocampisti più appetibili di tutto il torneo cadetto. Potrebbe finalmente avere la sua occasione in blucerchiato il prossimo anno, ma il Crotone vorrà monetizzare la sua metà.

OSCAR BRANZANI: In comproprietà con il Cittadella. Non ha mai vestito la maglia della Samp in carriera e quest’anno è al suo primo campionato di Serie B, peraltro vissuto ai margini, 16 presenze in totale. Difficile, quasi impossibile, vederlo in maglia blucerchiata il prossimo anno. Da stabilire se rimarrà ancora per metà del club ligure.

FRANCESCO SIGNORI: In prestito al Modena che ha il diritto di riscatto della comproprietà. Non ha ripetuto la bella stagione scorsa sempre in maglia modenese, forse perché è tornato in Emilia con sei mesi di ritardo, rimanendo in pratica fermo fino a gennaio. Potrebbe comunque restare in maglia gialloblù ed essere riscattato. La Samp terrebbe metà cartellino, ma il suo futuro è altrove.

VEDRAN CELJAK: In prestito al Pergocrema. Buona la prima per il giovane croato che alla sua prima esperienza in Italia, ha giocato una buona stagione con la maglia del Pergo. L’impressione che l’anno prossimo rivada via in prestito, magari in un club più blasonato, in Lega Pro, ma anche in Serie B.

di Marco Orrù

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Notizie Correlate

Commenta