Pescara, i giocatori sul palco di Piazza Salotto. Queste le loro dichiarazioni

Un tripudio di folla, bandiere e fuochi artificiali. Il Pescara prosegue nei festeggiamenti per la promozione centrata in massima serie. I giocatori stanno sfilando sul palco di Piazza Salotto intervistati dai giornalisti Simona Rolandi e Daniele Barone. Il fantasista Lorenzo Insigne ha ammesso “Il mio futuro lo dovranno decidere le società interessate, vedremo”. Poi Antonio Balzano “E’ merito del mister se ho disputato una stagione così”. Successivamente è stato il turno di Antonio Bocchetti “Devo ringraziare tutti per questo finale di campionato..e per me il rigore che ho procurato a Castellammare non c’era…” Il talentino Gianluca Caprari ha confessato “A gennaio Luis Enrique non voleva che partissi, poi per il mio bene mi hanno mandato qui dal mister Zeman”. Il bomber Ciro Immobile è stato accolto dal tripudio generale “Ho trovato un affetto che porterò a lungo con me. E’ importante aver scritto una pagina importante a Pescara e ne sono orgoglioso di questo.” Si è presentato con la maschera di Zdenek Zeman Riccardo Maniero. Una simpatica gag lo ha visto protagonista con l’imitazione del tecnico boemo. Il portiere Luca Anania ha detto “Sono partito come riserva, poi il mister mi ha dato questa occasione da giocare titolare e non posso che ringraziarlo”. Il centrocampista Matti Nielsen, arrivato a gennaio, è ancora incredulo “Ancora devo capire bene cosa è successo, ora andrò in Danimarca ma poi tornerò qui”. Infine il capitano Marco Sansovini, accolto anche lui nel tripudio generale “Sono orgoglioso di aver fatto parte di questo gruppo, abbiamo sofferto tanto come la nostra gente. E’ giusto e doveroso dedicare la vittoria a Domenico e Franco Mancini. E’ un’emozione impagabile vincere qui..”

Notizie Correlate

Commenta