Varese-Sampdoria, le pagelle del match del Franco Ossola

Graziano Pellè

 

Ecco le pagelle di Varese-Sampdoria:

VARESE

Moreau 7,5: Decisivo. La Samp non disputa un grande match, ma le occasioni nitide le ha. Il portierino francese dei biancorossi, però, e insuperabile oggi. Para anche il rigore a Eder.

Pucino 6,5: Elemento interessantissimo esploso quest’anno. Grande spinta e ottime chiusure dietro.

Terlizzi 6,5: Spegne le polemiche in settimana con un ottima prestazione e il rigore del 2-1.

Camisa 6,5: E’ il vecchio capitano dai tempi della Serie C con Sannino. Sostituisce Troest e non lo fa rimpiangere, ma Maran sa che può contare sempre su di lui.

Grillo 6,5: Maran può stare tranquillo. Il suo terzino sinistro è in forma playoff. Spinge come un forsennato su quella fascia e cerca anche il gol in due circostanze. Corsa e impegno al servizio della squadra.

(dal 21′ st Albertazzi) 6: Finora ha trovato pochissimo spazio e ha giocato soprattutto in Primavera. Concede il rigore a Eder.

Nadarevic 6,5: Elemento pronto anche per palcoscenici superiori. Grande corsa, tecnica e rifornimenti continui per le punte.

Corti 6,5: Come al solito grande sacrificio per non squilibrare la squadra. Forma una diga insormontabile con Damonte.

(dal 31′ st Filipe) s.v.

Damonte 6,5: Vedi Corti. Interpreta bene la partita, nonostante non giochi titolare da tanto tempo. Si ricorda della gara d’andata quando con un suo gol sconfisse la Sampdoria e tira fuori dal cilindro un altra grande partita.

Lepore 6,5: Poche presenze quest’anno per lui, ma si fa sempre trovare pronto, così come oggi. Prova un paio di volte la botta terrificante col suo sinistro.

De Luca 7,5: Il suo soprannome, come sappiamo, è la zanzara. Mai nomignolo fu più azzeccato. E’ lui a fare pressing per primo andando a rubare palloni a chiunque in fase difensiva. Inoltre, grande tecnica, velocità e senso del gol. Trova un palo, si fa fare il fallo da rigore da Romero, ed è decisivo anche nel terzo gol di Momentè. Un piccolo Giovinco.

Martinetti 6,5: Molto bene. Segna il rigore del vantaggio, duetta bene con De Luca e ha altre due buone chance che si procura lui stesso.

(dal 14′ st, Momentè) 7: Rientra in campo dopo più un anno e mezzo e due brutti infortuni. Sembra risentire ancora psicologicamente dal lungo calvario, ma verso la fine trova il gol della liberazione per lui e della sicurezza per il Varese.

Allenatore, Maran 7: E’ pronto per i playoff. Attua un pò di turnover, ma anche alcune seconde linee rispondono presente. Adesso c’è il Verona nella semifinale playoff. Il Varese c’è più che mai.

 

SAMPDORIA

Romero 5: Sembra avere già la testa proiettata verso le partite con la sua Nazionale. Non è concentrato come al solito, anche se prende due gol su rigore, ma un errore con i piedi come contro il Pescara stava per costare il 3-1.

Berardi 5,5: Pecca di concentrazione delle volte e fa errori gravi che possono costare delle reti ai suoi. Col passare della partita però si rinsavisce.

Volta 5: La peggior stagione da quando è professionista. Anche oggi soffre maledettamente De Luca e non lo ferma mai. Tanti errori.

Mustafi 5,5: All’esordio da titolare, gioca per la prima volta in coppia con Volta e trova tante difficoltà. Sembrava il più concentrato inizialmente, poi viene travolto anche lui.

Castellini 5: Una delle stagioni più sofferte sotto tutti i punti di vista del terzino sinistro della Sampdoria. Conferma anche oggi di non essere in forma.

(dal 25′ st Eder) 5,5: Se segnasse il rigore del pareggio sarebbe da 7, perchè entra e cambia la Sampdoria. Però il rigore sbagliato pesa tanto…

Laczko 5: Schierato leggermente fuori posizione, fatica a ritrovarsi contro un Varese molto organizzato.

Krsticic 5: Tanti errori a livello tecnico, dovrebbe dare qualità al reparto di centrocampo, ma fa rimpiangere Obiang.

(dal 34′ st Semioli) s.v.

Soriano 6,5: Il più brillante dei suoi. La rete e tanto altro. Forza, sostanza, corsa. Un elemento che sembra ritrovato, sarà lui il primo cambio a centrocampo per mister Iachini nei playoff.

Foggia 6: E’ il solito Foggia che si accende a intermittenza, sbaglia un pallone, poi indovina l’altro, trova un bel destro che Moreau respinge in angolo e poi spreca due calci piazzati da buona posizione. Esce nella consueta staffetta col compagno argentino.

(dall’8 st Juan Antonio) 6,5: Più attivo e meno discontinuo di Foggia. Duetta bene soprattutto con Eder nella seconda parte della ripresa. Per i playoff, l’impressione è che sarà lui il titolare.

Fornaroli 5,5: Impegno e corsa ci sono sempre. Ma davanti al portiere questo ragazzo sudamericano non riesce mai a buttarla dentro…

Pellè 4,5: Abulico, mai una sponda, lo si vede solo una volta quando in spaccata prova il tiro, ma Moreau è bravo e respingere. Non si trova con Fornaroli.

Allenatore, Iachini 5: Presenta una squadra totalmente nuova e rivoluzionata per far riposare i titolari. I giocatori in campo dimostrano di non avere molta sintonia e la partita della Samp è opaca. Adesso contro il Sassuolo per la semifinale playoff.

 

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta