Sassuolo-Reggina, le pagelle del match del Braglia

Ecco le pagelle di Sassuolo-Reggina:
SASSUOLO
Pomini 6
: chiamato in causa poche volte, risponde sempre presente. Non può nulla su Viola.
Bianco 6: prestazione fisica, ma la sua partita dura un solo tempo. Nella ripresa Pea preferisce la velocità di Marzorati.
(47′ Marzorati) 6: regala fiato e grande velocità al reparto arretrato, un cambio che spesso abbiamo visto in questa stagione.
Piccioni 6,5: il capitano guida la difesa sempre con grande esperienza e senso della posizione, anche oggi prova positiva.
Consolini 6: un altro dei fedelissimi alla causa neroverde, gioca con grande continuità nei tre di difesa. A volte lo si vede anche davanti, pronto a mettere paura al portiere avversario.
Gazzola 6: buona fase di spinta sulla corsia esterna e un gol mancato solo per un prodigio di Zandrini. Esce nella ripresa quando Pea alza la squadra.
(45′ Troianiello) 6,5: entra per dare profondità all’attacco del Sassuolo, si schiera a destra e si sacrifica anche in copertura.
Magnanelli 6: quantità e qualità in mezzo al campo, cresce nella ripresa quando prende per mano emotivamente la squadra.
Cofie 7: grande ritmo in mezzo al campo, dove la fà da padrone. Segna il suo primo gol in neroverde nel momento più importante della stagione.
Longhi 6,5: è l’inesauribile di Pea, il tecnico ci si affida nei momenti di difficoltà lui risponde con puntualità e grande professionalità.
Missiroli 6,5: era la sua partita, l’ha giocata bene solo a tratti. Manca in fase offensiva, meglio in quella di gestione del pallone.
Bruno 7: fa reparto da solo, dove fa a sportellate con i robusti difensori amaranto. La butta dentro per primo, con un grande spunto di testa. Generoso, si sacrifica per la squadra.
(71′ Boakye) 6,5: entra e la butta subito dentro con grande determinazione. Velocizza l’azione, dando il colpo finale alla Reggina
Sansone 6: stranamente isolato e abulico, ha la forza comunque di entrare in maniera decisiva in due occasioni da gol.

All.Pea 6,5: questo Sassuolo sa quando accelerare e quando addormentare le partite, ha ritmo e grande precisione. Oggi rischia col pari di Viola, ma sa rimettere la gara nella giusta carreggiata. Criticato per aver preferito Bruno a Boakye, alla fine ha ragione!

REGGINA
Belardi sv: esce dopo venti minuti per problemi fisici
(20′ Zandrini) 7: entra a freddo e riesce a parare anche l’imparabile. Su Cofie non può nulla, ma rimane sempre in piedi ed evita 3-4 gol buoni.
Adejo 5: ingenuità incomprensibile nel primo tempo, rosso che lascia la sua squadra per un’ora in dieci
Emerson 5,5: questo giocatore ha grandissima qualità nei piedi, ma troppo spesso è discontinuo. Oggi, per esempio, non riesce a giocare ai suoi livelli.
Angella 6: prova a fare a sportellate con Bruno, ma non sempre ha la meglio.
Melara 5,5: non spinge nè copre, rimane troppo staccato dal reparto.
Rizzo 5,5: in difficoltà anche lui che spesso prende per mano la squadra. Rimane troppo schiacciato e chiuso dal centrocampo neroverde.
N.Viola 6,5: quando ha l’occasione di esprimersi al massimo questo ragazzo gioca con grande continuità e qualità. I piedi sono da fenomeno, anche se deve crescere ancora. Quant’è bella però la punizione che scarica alle spalle dell’incolpevole Pomini.
(71′ Armellino) sv
Barillà 6: ritmo e grande propensione all’interdizione, gioca molti palloni.
Rizzato 5,5: prestazione al di sotto delle sue possibilità, sulla sinistra non riesce a carburare buttando pochissimi palloni in mezzo.
A. Viola 5.5: quasi inesistente nella mezz’ora in campo, esce quando la Reggina rimane in dieci per far spazio a un difensore.
(30′ Freddi) 6: entra per formare di nuovo la difesa a tre, orfana di Adejo. Gioca con prestanza fisica e carattere, buona risposta.
Ragusa 5: troppo isolato là davanti, non ha il solito cambio di passo.

All. Breda 6: la sua squadra non aveva molto da chiedere a questo match. La deve gestire con il ko di Belardi e il rosso ad Adejo, non una missione facile.

Notizie Correlate

Commenta