Sampdoria, ESCLUSIVO/ Gianluca Pagliuca: “Quel 19 maggio la mia esperienza calcistica più bella…”

Gianluca Pagliuca

Oggi la Sampdoria vive una giornata particolare, nel ricordo di quel magico Scudetto conquistato 21 anni fa’. Oggi però la realtà è ben diversa e si deve lottare per tornare in Serie A. La promozione diretta ormai è irraggiungibile, ma ci sono i playoff come possibile trampolino di lancio. Anche se ci sono due sfide da brivido contro Pescara e Varese. Abbiamo raggiunto, in ESCLUSIVA per SerieBnews.com, l’ex portiere blucerchiato Gianluca Pagliuca.

Ci racconta le emozioni di quel 19 maggio 1991?
“Emozioni? Penso che sia stata la giornata più bella della mia storia calcistica. Vincere uno Scudetto con una squadra che non l’aveva mai vinto è qualcosa di incredibile. Ho giocato tante partite, in Nazionale ai Mondiali, ma il 19 maggio del ’91 sarà sempre dentro il mio cuore”.

Domani un crocevia importante per il futuro. Che partita si aspetta?
“Mi aspetto una partita equilibrata, sarà combattuta, ma sono molto fiducioso sulla Samp. Se dovesse arrivare nei playoff se la giocherà. Sarà la favorita”.

Un giudizio su Sergio Romero?
“All’inizio era titubante, un portiere così che giocava in Champions e in Nazionale certo passare in Serie B non è facile. Poi ha fatto buone prestazioni, nel girone di ritorno. Da Costa ha fatto grandi prestazioni però, non lo dimentichiamo”.

Qual è stata la svolta?
“Ce ne sono state tante. La partita d’andata di Pescara è stata una partita che si è toccato il fondo. Dopo la sosta di Natale, da lì Iachini è stato molto bravo a ricompattare l’ambiente. Si è cambiato molto nel mercato, è stato fatto un ottimo lavoro”.

M.F.

Notizie Correlate

Commenta