Tragedia Morosini, Cassano: “Dopo la sua scomparsa volevo lasciare il calcio”

Antonio Cassano

Antonio Cassano è un ragazzo schietto, senza peli sulla lingua. Quest’anno per lui è stato il più difficile della carriera, ecco un estratto dell’intervista al settimanale Chi in edicola domani: “Dopo l’operazione al cuore c’era ottimismo, ma dopo aver visto morire improvvisamente in campo atleti come Bovolenta e Morosini volevo mollare. Sembravo incapace di intendere e di volere. Mia moglie era preoccupata. Fissavo il muro, seduto sul mio divano. Volevo farla finita con il calcio. Ho detto: ‘Mollo tutto. Ragazzi, qui mi gioco la vità. Quando mi hanno comunicato che potevo tornare a giocare, ho pianto”. Il lato umano di un ragazzo per bene…

Notizie Correlate

Commenta