Ternana-Spezia, le pagelle dell’andata della Supercoppa di Lega Pro

Davide Sinigaglia

 

Ecco le pagelle di Ternana-Spezia:

TERNANA

Ambrosi 6,5: Portiere di grande stazza e di grande esperienza, dà sicurezza a tutto il reparto ed è sempre attento. A 38 anni suonati, potrebbe disputare l’anno prossimo il suo primo campionato di Serie B.

Fazio 6,5: Questo ragazzo potrebbe essere una rivelazione il prossimo anno in Serie B. Difficilmente superabile, gioca come terzo a destra nella difesa a tre. Si tratta di un buon prospetto. Classe ’89.

Ferraro 6: E’ il leader della difesa rossoverde. Anche lui grande esperienza, giovanili dell’Inter, nel primo tempo fa una grande cosa recuperando alla disperata su Iunco lanciato a rete.

De Giosa 6: Completa il reparto con diligenza, fa tutto senza strafare e lo fa bene. Ammonito.

Dianda 6: Buona corsa, fa tutta la fascia su e giù, anche se pecca di precisione talvolta. Di proprietà del Verona, l’anno prossimo potrebbe anche tornare alla casa madre.

Carcuro 6: Ex Salernitana lo scorso anno in Serie B, assiste Miglietta a centrocampo e lo fa bene. Soldatino utile alla causa.

Miglietta 6: Il giocatore dal nome improbabile (Crocefisso), è il metronomo di questa squadra e le azioni passano spesso dai suoi piedi. E’ ordinato nella sua regia e prova anche ad andare al tiro.

Gotti 6: Buona spinta per il ragazzo di proprietà dell’Udinese e molto amico del compianto Piermario Morosini.

Giacomelli 6: Come Iunco è il più attivo dei suoi, va al tiro, assiste i compagni, però si mangia una grande opportunità ciccando il pallone a porta vuota. Di proprietà del Pescara, l’avevamo visto nella prima parte di questo torneo di Serie B alla corte di Zeman, anche se non aveva giocato molto, colpa anche di un caratterino niente male.

Sinigaglia 5,5: Tanto movimento e lavoro per la squadra. Però lui è una punta e sottoporta si divora due ottime occasioni.

Litteri 6: E’ utile perchè si muove tanto e crea spazi per i compagni. Non trova mai il tiro, ma in generale si sbatte più per i compagni che per la sua gloria personale. Ex giovanili dell’Inter, per lui un esperienza anche nello Slavia Praga e una presenza anche in Europa League.

(dal 23′ st Docente) 6: Ha solo una chance, ma su di lui è bravo Russo in uscita.

Allenatore, Toscano 6: I suoi festeggiano ormai da qualche settimana e si vede. Anche se comunque la Ternana disputa una buona partita, a ritmi molto bassi. Per il ritorno della Supercoppa appuntamento a giovedì allo stadio Picco.

 

SPEZIA

Russo 6,5: Come il suo collega Ambrosi è sempre attento e non si fa mai sorprendere dalle poche occasioni della Ternana.

Madonna 7: Nel primo tempo è una furia. Il suo ruolo sarebbe quello di esterno di centrocampo, ma oggi viene schierato da terzino. Lui gioca come se facesse ancora l’ala e arriva spesso sul fondo, chiudendo anche bene là dietro. Nella ripresa cala, ma è comprensibile. Di proprietà dell’Atalanta, in Lega Pro è un lusso.

Lucioni 6: Preciso, attento, pulito, non sbaglia nulla.

(dal 19′ st Bianchi) 6: Sostituisce Lucioni e fa il suo senza fatica. La partita si è già spenta da tanto.

Ricci 6: Come Lucioni si disimpegna bene e non ha particolari grattacapi da sbrogliare.

Mora 6: Anche lui ha calcato tanti anni i campi della Serie B con Napoli, Grosseto, Salernitana e Bari tra le altre. Rispetto a tanti anni fa, fluidifica di meno e copre di più. Il sinistro su punizione c’è sempre.

Guerra 6,5: Molto bene. Schierato prima largo a destra, poi come appoggio a Iunco prima e Evacuo poi. Tanto movimento e un palo che grida vendetta.

Buzzegoli 6: Piede da categoria superiore, aveva lasciato la Serie B lo scorso anno quando a gennaio si trasferì dal Varese di Sannino allo Spezia. Il piedino è sempre quello, lo vedremo l’anno prossimo.

Grauso 6: Tanta quantità per questo giocatore che la Serie B l’ha conosciuta con le maglie di Mantova e Livorno. Preziosissimo per mister Serena.

Testini 6: Due anni fa, con la maglia della Triestina, in Serie B era stato uno dei migliori del suo ruolo. Si conferma buon giocatore, anche se in là con gli anni.

Iunco 6: Vecchio marpione del campionato cadetto con le maglie di Torino, Cittadella e Salernitana, gioca una bella partita, è il più vivace dei suoi e conclude qualche volta a rete. Mezzo voto in meno per l’errore che fa da solo davanti al portiere dopo essere scattato sul filo del fuorigioco.

(dal 27′ st Evacuo) s.v. : Non ha un occasione una per potersi mettere in mostra.

Marotta 5: Il giocatore che avevamo visto in azione al Bari in Serie B nei primi sei mesi di questa stagione combina poco, non si fa mai vedere al tiro ed è parecchio nervoso. Accetta male pure la sostituzione.

(dall’8 st Lazzoni) 5,5: Classe ’93, forse è ancora un pò acerbo. Ammonito. Non combina granchè.

Allenatore, Serena 6: Partita scialba, anche se lui presenta uno Spezia messo bene in campo con le ali che spingono tanto. I ritmi sono molto bassi. Si deciderà tutto al ritorno allo stadio Picco.

 

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta