Padova, Foschi: ”Ruopolo non fa più parte della nostra società”

Rino Foschi

 

Il Direttore Sportivo del Padova Rino Foschi ha parlato in conferenza stampa questo pomeriggio. Il suo discorso è iniziato con il caso-Ruopolo: ”Nessuno di noi era al corrente delle sue dichiarazioni in quanto gli interrogatori erano secretati. Adesso abbiamo preso atto delle sue dichiarazioni e rimaniamo in attesa delle sentenze. Le regole vanno rispettate, anche se ora non è il caso di bastonare il ragazzo. Prenderà parecchi anni o mesi di squalifica e non fa più parte della nostra società. La risoluzione contrattuale avverrà di conseguenza. Oggi l’ho incontrato e lui ha pianto, ha detto che si è tolto un peso e io gli ho detto che avrei comunque preso provvedimenti nei suoi confronti. Su Italiano, invece, credo a quel che dice”. La squadra non ha reagito bene, come ha confermato Foschi: ”Umanamente l’abbiamo tutti presa male, il calo che abbiamo avuto può anche essere una conseguenza di tutto ciò, ma non cerchiamo alibi. Di certo chi è stato chiamato in causa non sempre era tranquillo”. Infine due parole sul Presidente Cestaro: ”E’ un appssionato e vuole bene a tutti qua. E’ solo un momento di sconforto, lo si può capire”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta