Nocerina, Figliomeni: ”Mi dissero cosa ci andavo a fare a Nocera che erano già retrocessi. Stiamo smentendo tutti”

Giuseppe Figliomeni

 

Giuseppe Figliomeni è nato a Reggio Calabria ed è cresciuto calcisticamente nel Crotone. Terra di Calabria che lo ha temprato e formato caratterialmente. E’ testardo Figliomeni e non si è abbattuto neanche quando è andato a giocare nelle giovanili dell’Inter nel 2007, sogno durato lo spazio di sei mesi, salvo poi tornare in maglia rossoblù a fine anno. E si è dimostrato cocciuto lo scorso gennaio quando dal Varese si trasferì alla Nocerina, che sembrava ormai retrocessa in Lega Pro: ”Mi dicevano tutti cosa ci andavo a fare a Nocera che tanto erano già retrocessi, ma io sono testardo e orgoglioso e pian piano stiamo smentendo tutti, anche se c’è ancora molta strada da fare”. Il prossimo ostacolo verso la salvezza dei rossoneri è proprio il Crotone: ”E’ ovvio che per me non sarà una partita come le altre, lì sono cresciuto. Dagli Allievi alla Primavera, al salto in Prima squadra e al gran campionato in Serie C1 con mister Moriero. Ero un ragazzino e mi ritrovai in mezzo al sogno, sono cose che non dimenticherò mai. Parlare di una finale è riduttivo, ci attende una battaglia, dovremo combattere su ogni pallone per vincere, loro non regaleranno niente. Conosco mister Drago e son che sarà così. Il mio ruolo? Preferisco fare il centrale, ma mi adatto ovunque, nei finali di gara faccio anche la punta se serve, perciò…”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta