Calcioscommesse, Laudati: “Hanno preso a schiaffi i giocatori, creando un clima di paura”

Laudati ha parlato oggi, emergono particolari agghiaccianti dalla Procura di Bari sul caso Calcioscommesse: “Il tema di fondo della nostra indagine  è l’interferenza, il danno che le scommesse hanno creato nel mondo del calcio: gli interessi economici in gioco fanno sì che ci siano spinte molto forti dall’esterno delle società di calcio per corrompere i protagonisti sul campo, o per alterare il risultato, e in questo caso si consuma la frode sportiva, o per condizionare singoli eventi. Il secondo modo di interferire è l’intimidazione, un aspetto tipico della criminalità organizzata da cui nasce l’omertà, che consente di tutelare propri interessi e realizzare scopi illeciti. Non di propria iniziativa, ma mandate da alcuni scommettitori, queste persone hanno ripetutamente minacciato i giocatori del Bari per costringerli a perdere le partite. Sulla scorta di precedenti minacce ricevute dagli scommettitori – ha detto il procuratore – queste persone si sono presentate in maniera violenta e hanno preso a schiaffi i giocatori, creando un clima di paura”.

Notizie Correlate

Commenta