Calcioscommesse, Gip Bari: “Giocatori non protetti dalla società”

Il Gip di Bari si è esposto sulle accuse riguardanti i giocatori, altre parole emergono: “La tenuta agonistica non irresistibile e remissiva dei calciatori in occasione di detti incontri (terminati con la sconfitta del Bari, ndr), disputati sotto il peso psicologico della coazione dei capi-ultrà. Il perdurante difetto di adeguata protezione istituzionale o societaria dei calciatori e la loro sensazione di impotenza dinanzi agli eventi”.

Notizie Correlate

Commenta