Livorno, Perotti: “La mia esperienza al servizio della squadra amaranto”

E’ arrivato il secondo cambio sulla panchina del Livorno, Attilio Perotti ha sostituito in corsa Armando Madonna che a sua volta era arrivato per Walter Novellino. Ecco le parole del nuovo tecnico, fino a ieri dirigente amaranto:  “Madonna ha lavorato bene, con impegno. Purtroppo per lui la società ha voluto dare una svolta, non tanto per l’aspetto tecnico tattico, ma perchè dopo i tragici eventi che ci hanno colpito la squadra si è appiattita, non ha avuto reazioni. Siamo in una posizione di classifica difficile ma dobbiamo riuscire a uscirne. Metterò la mia esperienza e il mio lavoro per cercare di dare ai ragazzi la carica e far ritrovare loro lo spirito giusto, quello che c’era fino a Pescara”.

E ora: “Si deve ripartire dal fatto che questo cambio possa aver scosso i ragazzi. Quello che noi vogliamo e che i ragazzi ritrovino la giusta grinta, le prestazioni ed il carattere. L’aspetto psicolgico del post Pescara ha inciso anche su quello fisico, i giocatori per la troppa tensione avevano problemi muscolari. spero di riuscire nel mio obiettivo, non possiamo più fallire, dobbiamo fare in pieno il nostro dovere e basta”.

 

Notizie Correlate

Commenta