Gubbio-Juve Stabia, pagelle del posticipo del Barbetti

Ecco le pagelle di Gubbio-Juve Stabia:
GUBBIO
Farabbi 7: partita di controllo, con qualche guizzo e ottimo riflesso. Strepitoso su Di Tacchio alla fine.
Cottafava 6: esperienza e grande praticità, un difensore di livello per la categoria.
Benedetti 6: ordine e pulizia nell’intervento, precisione e rapidità. Oggi una buona prestazione.
Bartolucci 6: dinamismo e grande vivacità, precisione e ordine nel reparto a tre di Apolloni.
Mario Rui 6: Apolloni l’ha rispolverato e il Parma lo aspetta sfregandosi le mani.
Nwankwo 6: per la corsa alla salvezza è un lusso, giovane ma di grandissime prospettive.
Lunardini 5,5: perde troppi palloni, giocando tra le linee e mancando spesso nella scelta del tempo.
(78′ Buchel) sv
Almici 6,5: grande dinamicità e capacità di corsa, oltre a quelle di controllo sul pallone. Palle in mezzo a volontà, ma per attaccanti poco lucide.
(69′ Sandreani) sv
Guzman 5,5: rimane troppo spesso tra le linee, senza riuscire mai a puntare la porta. Poche idee e fuori dopo un’ora.
(60′ Ragatzu) 5: non regala l’apporto che Apolloni si aspettava, schiacciandosi troppo tra i reparti e andando solo a tratti in profondità.
Ciofani 5,5: fa poco movimento, senza riuscire a creare lo spazio a Graffiedi. Prestazione negativa.
Graffiedi 6: punta di riferimento di questo Gubbio, gioca spesso in appoggio e si sacrifica molto. Poche occasione di puntare la porta.

All. Apolloni 6: il gioco espresso dal suo Gubbio meriterebbe una nota d’onore e soprattutto la salvezza.

JUVE STABIA
Colombi 7:
soprattutto nel primo tempo regala una prestazione di altissimo livello, con parate da numero uno.
Scognamiglio 5.5: in difficoltà contro l’eccentricità degli esterni di Apolloni, spesso costretto a rincorrere.
Maury 6: la sua presenza al centro della difesa regala sempre grande sicurezza alla retroguardia delle vespe.
Molinari 6: sicurezza e grande dote nel posizionamento, positivo anche oggi. Prodigio alla fine su Buchel.
Di Cuonzo 5,5: messo in grande difficoltà dall’esplosività degli esterni del Gubbio, spesso perde i contrasti e in rapidità. Partita in salita.
Zito 6,5: prestazione di grande coraggio sulla corsia sinistra, dove sgaloppa e punta l’avversario saltandolo puntualmente.
Di Tacchio 6,5: volenteroso e veloce, è quello che da idee al centrocampo delle vespe.
Danucci 6: corsa e grande voglia di mordere le caviglie, gambe e polmoni.
Erpen 5,5: meno esplosivo del solito, poca precisione e qualità. Prestazione non all’altezza della sua qualità.
(69′ Ceccarelli) sv
Mbakogu 5,5: spesso evanescente, gioca troppo lontano dalla porta e senza la lucidità per puntarla.
(86′ Beretta) sv
Falcinelli 5: non vede mai la porta, giocando spesso alle spalle di questa. Prestazione sotto tono.
(63′ Caserta) 6: polmoni ed esperienza per il centrocampo delle vespe di Braglia. Un elemento sempre utile a partita in corso.

All. Braglia 6,5: arriva al Barbetti senza mezz’attacco, gioca una partita dignitosa divertendo i suoi tifosi. E’ la vera sorpresa del campionato di Serie Bwin.

Notizie Correlate

Commenta