Caso Rossi, Torrente: “Nel calcio c’è uno stress eccessivo, pressioni su di noi”

Vincenzo Torrente

Vincenzo Torrente ha parlato in conferenza stampa, parole importanti anche sul caso Delio Rossi: “L’episodio di Firenze accaduto a Delio Rossi dimostra che nel calcio ormai c’è uno stress eccessivo e davanti a queste pressioni noi allenatori siamo sempre soli. Conosco Rossi, è stato mio allenatore – ha aggiunto – è una persona seria e molto sensibile. Per un attimo ha perso il controllo. Non si giustifica il suo comportamento, ma questa storia va inquadrata nel contesto delle notevoli pressioni che subiscono i protagonisti del calcio italiano”.

Notizie Correlate

Commenta