Gubbio, Apolloni: “Faccio la formazione in piena autonomia. Ora vogliamo quattro vittorie”

Luigi Apolloni

Il tecnico del Gubbio Luigi Apolloni è intervenuto in conferenza stampa al termine dell’allenamento odierno, per parlare della sconfitta di Empoli e della prossima partita con la Juve Stabia. Ecco le sue parole: “Innanzitutto apro una parentesi per chiarire che io faccio le scelte nella più totale autonomia, senza alcun condizionamento. Dico questo in riferimento a quanto affermato da un quotidiano locale secondo il quale sarei stato influenzato nella scelta del portiere per la partita di Empoli. Faccio le mie valutazioni in base a quello che vedo in allenamento: Donnarumma e Farabbi mi mettono in difficoltà perché tutti e due si allenano con grande impegno, dopodiché sono io che decido chi mandare in campo. Detto questo, c’è rammarico per la sconfitta di Empoli perché, dopo un primo tempo buono, nella ripresa sembravamo un pugile che stava aspettando il colpo del ko da un momento all’altro. Questo è un atteggiamento che chiaramente non mi piace e dovremo lavorare fin da subito per eliminarlo, ma vanno sottolineate anche le cose positive: mi riferisco ai ritmi alti tenuti nel primo tempo, al gioco, allo spirito con cui i ragazzi si sono aiutati, all’identità che la squadra sta trovando settimana dopo settimana. Purtroppo, soprattutto nella ripresa, ci sono stati degli errori che alla fine hanno fatto la differenza, ma non va analizzato lo sbaglio del singolo in sé per sé, va valutato il fatto che nessuno ha fatto qualcosa per rimediare all’errore dell’altro, si tratta quindi di una mancanza generale su cui dovremo lavorare con attenzione. I ragazzi hanno voglia di riscatto, hanno valori veri, hanno la volontà di lottare fino alla fine perché ci credono. Questo per me è molto importante, perché so di avere a disposizione degli uomini prima ancora che dei calciatori. Con la Juve Stabia vogliamo vincere, stiamo lavorando per questo e ci presenteremo alla partita pronti a farlo. Abbiamo quattro gare da disputare e vogliamo vincerle tutte, perché sappiamo che è l’unico modo per poter inseguire il nostro obiettivo. Fino a quando ci sarà anche una sola speranza cercheremo di sfruttarla con tutte le nostre forze, lo vogliono fortemente i ragazzi e io con loro”.

Notizie Correlate

Commenta