Modena-Sampdoria, le pagelle del match del Braglia

Eder

 

Ecco le pagelle di Modena-Sampdoria:

MODENA

Caglioni 6: Sul siluro di Eder poco può farci. Prima era stato attento e puntuale sulle conclusioni dei blucerchiati.

Perticone 6: Presidia l’out destro e lo fa bene, andando a chiudere anche verso il centro per dare una mano ai compagni. Dalle sue parti si allarga anche Pozzi delle volte, ma Perticone è attento.

(dal 37′ st Signori) s.v.

Perna 5,5: Cerca di aiutarsi con l’esperienza, ma è spesso in affanno, soprattutto su Eder.

Diagouraga 6,5: Questo ragazzo francese naturalizzato maliano è cresciuto tantissimo. In Italia dal 2001, classe ’84, sta esplodendo abbastanza tardi. Mezzi fisici impressionanti, si sta specializzando anche negli anticipi e nelle chiusure sullo scatto dell’attaccante. E in più ha migliorato la tecnica, che era il suo vero tallone d’Achille. Con Cuttone era fuori rosa, Bergodi l’ha rilanciato. Determinante oggi. Sul primo gol non è lui a marcare il brasiliano della Samp. Altrimenti chissà…

Milani 6: Il gol arriva dalla sua parte, ma proviene sugli sviluppi di un calcio piazzato e lui non si occupava di Eder. Per il resto, chi è capitato dalle sue parti difficilmente è passato.

(dal 31′ st Rullo) s.v.

Nardini 6,5: Fase difensiva e fase offensiva ottime per lui. Dopo pochi minuti di gioco ha una grande occasione per portare in vantaggio i suoi, ma la spreca. Poi si mette in trincea e tra anticipi e chiusure è preziosissimo. Nel finale crolla come tutto il Modena.

Dalla Bona 5,5: In difficoltà oggi. Non riesce ad esprimere il suo solito gioco, perchè si deve preoccupare più della fase difensiva, però è in affanno e in qualche chiusura è in ritardo. Perde Eder in occasione del gol.

Ciaramitaro 6: Si preoccupa più che altro della fase difensiva, tralasciando agli altro il gioco offensivo. Aiuta la squadra negli attacchi doriani.

Di Gennaro 6: E’ la luce di questo Modena. Se gira lui, tutta la squadra ne beneficia. Dopo pochi minuti offre un cioccolatino a Nardini che non lo scarta bene e lo spreca. Poi prova a smistare per le due punte, ma non sempre si arriva al tiro in porta. Nella ripresa è quasi nullo però.

Ardemagni 5,5: Solita partita focosa, con proteste, colpi dati e ricevuti, generosità, ma mai uno spunto o una zampata giusta.

Cellini 6: Non è che gli arrivino grandi palloni giocabili, ma più di Ardemagni se li va a cercare e prova qualcosa in prima persona. Dopo 5 reti consecutive si prende una pausa.

(dal 26′ st Stanco) 6: Entra lui e la Sampdoria sta per portare a casa la partita.

Allenatore, Bergodi 6: Finisce la sua imbattibilità. Questa Sampdoria non è irresistibile, ma dietro è un bunker e davanti ha un fuoriclasse come Eder. Qualche delusione dai suoi uomini migliori.

 

SAMPDORIA

Da Costa 6,5: Compie una sola vera parata, ma è determinante perchè arriva dopo pochi minuti di gioco e poteva portare il Modena in vantaggio. A suo modo fondamentale nella vittoria della Samp.

Rispoli 6: Il solito stantuffo sulla fascia destra. Ha libertà di spingere e lo fa bene appena può.

Gastaldello 6: Il ‘Gasta’ è come al solito una sicurezza e contribuisce a tenere inviolata la propria porta.

Rossini 6,5: Molto bene. Più del solito prova anche qualche sortita offensiva palla al piede per creare superiorità numerica. Dietro è preciso, attento e puntuale

Costa 6: Vedi Rispoli. Scende quando può, dietro ha poco da fare.

Munari 6: Meno appariscente del solito, ma sempre prezioso.

Obiang 6: La sua regia è sempre più pulita. Oggi non disputa una partita straordinaria, ma si limita alle solite chiusure e alle aperture. Stanco, nella ripresa lascia il posto a Krsticic.

(dal 26′ st Krsticic) 6: Contribuisce alla vittoria della sua squadra. Quando entra lui, Eder si sta per scatenare…

Renan 6: Oggi lo vediamo correre più del solito, visto che lui preferisce far correre la palla col suo ottimo sinistro. Buone trame di gioco e qualche spunto offensivo.

Juan Antonio 6,5: Finalmente una gara da Juan Antonio, cioè da quel giocatore che la Samp ha preso a gennaio dal Brescia e che ancora non ha espresso al massimo le sue potenzialità. Nel primo tempo ha due nitide occasioni, create da una propria azione personale. Come al solito, però, si eclissa nella ripresa e viene sostituito

(dal 23′ st Foggia) 5,5: Non incide più di tanto. Fa da spettatore alla grandezza delle azioni di Eder.

Pozzi 6,5: La rete è a metà di Eder che l’ha assistito al meglio. Lui fa la solita partita di sacrificio e di qualità.

(dal 42′ st Laczko) s.v.

Eder 8: E’ in forma smagliante e oggi lo fa vedere una volta di più. Nel primo tempo ci prova spesso, ma non è fortunato. Nella ripresa segna una rete straordinaria che sblocca la partita e con una grande azione personale offre un gol facile facile a Pozzi. L’uomo in più dei suoi in questa fase di stagione.

Allenatore, Iachini 7: Vittoria preziosissima, contro una squadra imbattuta da tempo. La vince grazie alla classe di Eder che lui ha voluto fortemente a gennaio e che ha aspettato con decisione dopo alcune partite non ottime a inizio avventura in blucerchiato del brasiliano.

 

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta